“Con la Juve non si può competere”, Mancini si arrende alla Signora

La Juventus ha esercitato uno strapotere incontrastato in questa stagione, dimostrando di essere la forza numero uno in Italia per distacco; il Napoli è riuscito a giocare alla pari per quasi la totalità degli impegni, per poi mollare e concedere qualcosa nella volata finale.

Da Milano arrivano due dichiarazioni di superiorità bianconera, gli autori sono Mancini a Bacca. Entrambi impegnati negli anticipi di ieri, nel post gara hanno parlato di Juventus e del distacco che sussiste tra le loro squadre e la Signora.

e-adesso-allegri-si-sbottona-sul-trequartista-all-olandeseSe le cose stanno così, con la Juve non si può competere“, queste le parole di Roberto Mancini, in ottica prossima stagione; la sua Inter ha vissuto alti e bassi, il livello della squadra vale il quarto posto che sta occupando. Carlos Bacca invece si proietta alla finale del 21 maggio di Coppa Italia, lasciando però poche speranza ai suoi: “Dobbiamo dare in campo il 120% con la Juve, ma con questi valori la Juve non si può battere.”

Insomma, Milano si arrende, sia per la riuscita del progetto juventino che per la poco felice fase storica di Milan e Inter.

Roberto Moretti

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

Preferenze privacy