UFFICIALE – Juve-Allegri, insieme per altre due stagioni. La società: “Umanità e dedizione, altri due anni insieme”. Il mister: “Costruiamo nuovi successi”

17.58 – Arriva il tweet del mister: “Ancora insieme per costruire giorno dopo giorno nuovi successi”

17.45 – Tutto ufficiale, Massimiliano Allegri sarà l’allenatore della Juventus per le prossime due stagioni. Questo il comunicato della società: “Ha condotto la Juve a completare uno storico Quinquennio di vittorie, con due scudetti consecutivi uno più esaltante dell’altro, conditi da una Coppa Italia, una Supercoppa italiana e dalla certezza di essere tornata tra le big d’Europa. Ha capitalizzato il patrimonio d’esperienza del gruppo, lanciato i più giovani, ha fatto crescere tecnicamente e tatticamente ogni singolo elemento della rosa. Ha stregato i tifosi, che gli hanno tributato il doveroso omaggio nell’ultima partita, riconoscendolo come il condottiero di una squadra fantastica.
La serie A non è la finale dei 100 metri ma una maratona: serve pazienza per trovare il ritmo giusto», scrisse il 23 agosto, con la serenità e la calma che contraddistinguono i forti. Due virtù trasmesse a un gruppo di fuoriclasse che, unanime, ne riconosce la leadership. Fatta di umanità, dedizione e conoscenza della materia.

Ripercorrendo in avanti tutti i suoi tweet, da settembre in avanti, si comprende bene la sua idea di calcio:
Sacrificio, orgoglio e campioni che non sbagliano»; «essenzialità nelle giocate»; «pratici ed intelligenti, i risultati si ottengono con impegno e testa, #unpassoallavolta»; «orgoglio, reazione e maturità nella gestione»; «grintosi, ordinati e concreti»; «solidi dietro, decisi in mezzo e precisi davanti»; «concentrazione»; «pazienza e determinazione»; «volevo incoscienza, i ragazzi hanno messo anche intelligenza e concretezza», «divertirsi in campo, i risultati sono solo una conseguenza»; «essenzialità e ordine» ma soprattutto, il celebre «fare o non fare, non c’è provare». Con le mani sul volante, #finoaltraguardo.

Il tutto condito, come abbiamo scritto nel giorno della matematica conquista del Tricolore, «da soluzioni tattiche geniali: ora [infatti] la Juve non solo sa cambiare modulo durante la partita. Lo sa fare durante la stessa azione, passando dalla difesa a tre a quella a quattro nello spazio di pochi secondi”

Ora, ha legato il suo nome alla Juventus per altri due anni: Massimiliano Allegri ha infatti posto la firma sul rinnovo del contratto sino al 30 giugno 2018″.

LIVE 17.10 – Il mister ha appena varcato i cancelli di C.so Galileo Ferraris: a breve la firma sul nuovo contratto.

In attesa dell’ufficialità della firma che dovrebbe arrivare oggi, sembrano non esserci più dubbi sullo stipendio che percepirà Massimiliano Allegri rinnovando il suo contratto con la Juventus. Il nuovo accordo lo legherà ai colori bianconeri fino a giugno 2018 e lo renderà il tecnico più pagato del campionato: saranno infatti cinque i milioni che Allegri intascherà alla fine di ogni stagione.

Occhio, inoltre, ai vari bonus: in caso di un altro Scudetto, l’allenatore bianconero supererebbe i cinque milioni. Non è però un segreto che in casa Juve l’obiettivo vero per il prossimo anno sia la Champions League: in caso di vittoria della massima competizione europea, lo stipendio di Allegri salirebbe a sei milioni di euro. La dirigenza bianconera, insomma, ha voluto mettere in chiaro che puntare in alto deve essere una priorità.

Un rinnovo, quello di Max Allegri, ottenuto a suon di risultati positivi nelle scorse due stagioni, durante le quali ha raggiunto risultati impressionanti lasciando a bocca aperta moltissimi addetti ai lavori. Max oggi guadagna 3,5allegri milioni a stagione, ma ora diventerà il Paperone degli allenatori di A, superando Mancini a fermo a quota quattro milioni. Un altro primo posto in classifica per il tecnico bianconero, un altro primato largamente meritato.

Alessandro Bazzanella
Cristiano Corbo

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

Preferenze privacy