Da Conte I ad Allegri V: 300 milioni in più di valore della rosa bianconera

L’illusione iniziale del tanto conclamato anno di transizione si è infine trasformato nell’ennesimo successo a tinte bianconere, il quinto consecutivo entro i confini nazionali. Tanto è stato già scritto, detto e pensato a riguardo. Ma in tutto questo mare di considerazioni, ce n’è uno in particolare che evidenzia quanto in questi 5 anni è stato fatto è l’incremento del valore reale economico della rosa costruita con arguzia e intelligenza da Marotta, Paratici, gli uomini mercato bianconeri, prima da Conte e poi da Allegri.

31-10-2015 JUVENTUS - CAMPIONATO SERIE A TIM 2015 2016 JUVENTUS TORINO

C’è stata infatti nell’arco del quinquennio una impennata di oltre 300 milioni di euro nel computo totale del valore della rosa. Come infatti sottolinea Tuttosport, nel primo anno di Conte la Juventus valeva 223 milioni di euro: cinque anni dopo si toccano i 570 milioni di euro della squadra di Allegri. Numeri grandiosi per un numero (570 ndr.) che è sicuramente influenzato dall’esplosione di Pogba, preso a 0 euro e ora con un valore di mercato inimmaginabile. Stesso discorso vale anche per il nuovo 21 bianconero Dybala, pagato quasi 40 milioni al Palermo e ora con un valore almeno raddoppiato.

E dalle parti di Corso Galileo Ferraris non hanno alcuna intenzione di sedersi sugli allori e crogiolarsi. E’ nato un ciclo nel ciclo che ha permesso alla nuova Juventus di trionfare da subito continuando nella scia lasciata dalla “vecchia” Juventus. Si prospettano anni intrisi di soddisfazioni, ma di sicuro non di appagamento da vittoria.

Oscar Toson

 

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

I commenti sono chiusi.

Preferenze privacy