Tutti sportivi con il Leicester degli altri

In Inghilterra stanno assistendo a quello che è a tutti gli effetti definibile un miracolo sportivo. Tra colossi del calcio europeo come i due Manchester o il Chelsea, infatti, è spuntato il ‘piccolo’ Leicester di Ranieri, che dopo aver iniziato a sognare non ha più smesso e ora è a un passo dalla conquista della Premier League. Un risultato inaspettato che ha attirato l’attenzione di tutto il mondo. In giro per l’Europa, si è diventati tutti un po’ tifosi del Leicester. Perché Davide che sconfigge Golia non passa mai di moda e, nonostante l’aridità che caratterizza la modernità, nessuno resiste al fascino delle favole.

vardy leicesterLe favole, però, emozionano finché non si finisce dalla parte dei cattivi. Immaginiamo, infatti, che quanto sta accadendo in Premier succedesse in Italia, magari con il Sassuolo in testa al campionato. Sarebbe una storia bellissima da raccontare, ma i tifosi delle big come la prenderebbero? Meglio perdere contro il Sassuolo che contro una rivale, certamente, ma proviamo a immaginare una Juve che si fa scippare il tricolore dai neroverdi. Sarebbe una bella favola o una fastidiosa occasione persa per aggiungere un altro trofeo in bacheca? Probabilmente vedremmo poco romanticismo e tante recriminazioni verso una squadra che si fa beffare da una cosiddetta medio-piccola.

Con questo non vogliamo rompere la magia della cavalcata delle Volpi Blu, soltanto abbattere un po’ di quel velo un po’ ipocrita di cui ci siamo vestiti un po’ tutti. Siamo onesti, è tutto bellissimo perché non interrompe il dominio della Juve. Ammettiamolo, poi si può anche tornare a tifare Ranieri e Vardy, per la rivincita del calcio dei piccoli. Una storia bella, in cui però la Vecchia Signora sarebbe antagonista principale. E allora meglio che il teatro sia la Premier…

Edoardo Siddi

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

Preferenze privacy