Live #Gimme5 - Tutte le dichiarazioni e le reazioni social del mondo Juve

Live #Gimme5 – Tutte le dichiarazioni e le reazioni social del mondo Juve


Ancora una volta, la quinta consecutiva, la Juventus è Campione d’Italia. Una calvacata pazzesca dei bianconeri, che, dopo essere stati al 12° posto e a 11 punti dalla vetta, vincono lo scudetto con 3 giornate d’anticipo! Qui le reazioni social del mondo bianconero!

HI5TORY – Inizia la Juventus, che celebra la vittoria con l’hashtag ufficiale #Hi5tory.

IL TECNICO – Arriva anche il tweet di Massimiliano Allegri, tecnico della Juventus, che non ha dimenticato il percorso dei bianconeri per arrivare al quinto scudetto consecutivo.

Anche Roberto Pereyra partecipa alla festa.

LE FOTO – Ecco alcune foto della festa scudetto negli spogliatoi bianconeri! Tra i tanti, scatenati Pogba, Bonucci e anche il direttore Marotta!

Arriva anche il tweet celebrativo di Cuadrado, con un video che filma la festa bianconera!

DYBALA – Arrivano anche le prime dichiarazioni di Paulo Dybala, al suo primo scudetto con la maglia bianconera!

“La Roma ci ha fatto festeggiare oggi, ma già ieri avevamo ottenuto il risultato che volevamo. Sono troppo felice: entrare nella storia di questa squadra non ha prezzo, sono felice di aver vinto lo Scudetto, spero che sia il primo di tanti. Ho aiutato la mia squadra a vincere questo titolo, ora non dobbiamo staccare la spina perché abbiamo una finale da giocare. Dopo Sassuolo? I senatori ci dissero che dovevamo dimenticare tutto quello che avevamo fatto prima di allora e ripartire dalla partita successiva. Superare Tevez? Mi sto allenando per batterlo, quello che Carlos ha fatto qua è pazzesco, è rimasto un idolo anche se è andato via e io voglio restare nel cuore dei tifosi come ha fatto lui. La forza di questa squadra è il gruppo.”

 

BONUCCI – Anche Bonucci ha parlato ai microfoni di Mediaset Premium. Ecco le sue parole.

“Stagione pazzesca per tutto quello che è successo. Sono venuti fuori gli uomini oltre ai giocatori, abbiamo messo tutta la nostra forza sul campo. Tanto merito va all’allenatore che ci ha permesso di pensare partita dopo partita senza metterci l’ansia del risultato. Merito anche al gruppo, che una volta preso in mano dai senatori ha capito che questo scudetto poteva essere storico. Quale scudetto è il più bello? Metto al primo posto il primo, ma questo viene subito dopo perché è il quinto e per come è arrivato. Dobbiamo continuare a stare sul pezzo, per la Coppa Italia e per l’Europeo, lo Scudetto ci permette di affrontare nel migliore dei modi i due mesi che rimangono. All’inizio eravamo in difficoltà, poi è venuto fuori il gruppo e la lungimiranza di questa società.”

BUFFON – Le parole del capitano Gigi Buffon, autentico leader della squadra.

SCUDETTO EPOCALE“Epocale, soprattutto per come è arrivato, con una rimonta incredibile e un cammino pazzesco che spero non si sia fermato ieri a Firenze”.
IMPRESA IMPOSSIBILE
“Sicuramente ci sono stati dei momenti, soprattutto all’inizio, in cui la paura di non farcela e di aver pensato troppo positivi in precedenza poteva averci tratto in errore. Invece alla fine con la forza di un gruppo di lavoro stupendo e responsabile e di una società forte che ci ha spalleggiato e frustato nei momenti opportuni, siamo arrivati a compiere un’impresa impossibile”. PARATA MIGLIORE – “La migliore non so, la più importante sicuramente quella su Glik nel derby in casa col Toro. Per il momento in cui è arrivato, il 2-1 del Toro in quel momento ci avrebbe spezzato i reni”.

EUROPA “I 75 minuti che abbiamo fatto a Monaco nessuno ce li toglie e noi ce li abbiamo scolpiti nella testa. Al di là della sconfitta finale, sono 75’ che ci hanno trasmesso tanta fiducia e consapevolezza. Ad agosto ricominceremo una nuova stagione con la certezza di valere. Se giochi alla pari col Bayern, significa che sei arrivato ad un livello davvero importante”.

MERCATO – “La società in questi anni non ha sbagliato una mossa. Tutti noi abbiamo grande fiducia nell’operato della società”.

POGBA – “Paul quest’anno ha fatto un miglioramento da grande giocatore, ora è un leder anche in campo della squadra. Secondo me un giocatore come lui alla sua età e con questo tipo di prospettiva e consapevolezza può fare la fortuna di tutte le squadre, spero le faccia della Juve”.

LE PAROLE DI BARZAGLI – Queste le parole di Andrea Barzagli, roccia della difesa bianconera.

Andrea Barzagli, la roccia della difesa bianconera, è stato intervistato da Mediaset Premium dopo la vittoria dello scudetto della Juventus. Ecco le sue dichiarazioni.

“Il voto? Do un 10 a tutta la squadra per quella che abbiamo fatto, nonostante la partenza. Siamo diventati una vera squadra, siamo molto contenti. La stagione non è finita però, abbiamo una finale di coppa e dobbiamo avere la mentalità giusta per continuare a sollevare trofei.

Il mio acquisto? La bravura fu della società, io mi sono messo in gioco e volevo dimostrare a me stesso di poter competere a grandi livelli, poi per fortuna abbiamo iniziato un ciclo pazzesco l’anno successivo. Importante è stata la crescita di molti ragazzi giovani, che hanno capito che qui vincere è l’unica cosa che conta, c’è stata la carica di noi senatori, e questo mix ha fatto sì che la Juve intraprendesse questa camminata stratosferica e unica.

Il gol di Cuadrado nel derby? Una svolta, ma anche le due-tre partite vinte dopo il derby non sono state fantastiche, eppure da lì in poi abbiamo fatto il salto di qualità.”

IL MISTER AI MICROFONI –Anche Massimiliano Allegri ha espresso la sua gioia per la vittoria dello scudetto. Ecco le sue dichiarazioni ai microfoni di Mediaset Premium.

“Risultato straordinario, vincere 24 partie su 25 credo che sia una cosa irripetibile. Sarebbe bello andare a vedere quello che veniva detto e scritto a fine ottobre. Siamo stati bravi, abbiamo pensato partita dopo partita, volevamo rimontare e ci siamo riusciti, abbiamo vinto lo Scudetto con 12 punti di vantaggio sul Napoli.”

SQUADRA GIOVANE  – E’ il primo mattone messo giù da questa squadra che è giovane ed ha un grande futuro davanti, l’obiettivo ora deve essere la Champions. Restano tre partite da onorare al meglio e una finale di Coppa Italia da vincere.”

CHAMPIONS – Abbiamo fatto una buona Champions, con giocatori nuovi e con poca esperienza internazionale, l’anno prossimo dobbiamo migliorare ed avere anche un pizzico di fortuna. Il merito di questa trafila è di tutti, da chi ha vinto il primo a chi ha vinto gli ultimi: la storia è stata scritta da più persone e il merito va diviso.”

SFURIATE –  Spero di farne il meno possibile, stiamo migliorando sempre di più, ma dobbiamo pensare che certe disattenzioni in Europa le paghiamo a caro prezzo.”

DYBALA –  “Dargli un voto sarebbe difficile, anche perché a scuola non prendevo grandi voti… Paulo diventerà il migliore del mondo nel giro di un paio d’anni.”

 

I COMPLIMENTI DI PEPE E PIRLO – Anche gli ex bianconeri si complimentano con la Juventus. Ecco i tweet di Andrea Pirlo e Simone Pepe, che hanno abbandonato la Vecchia Signora quest’estate.

LE PAROLE DI MAROTTA – Anche Beppe Marotta, ad bianconero, ha parlato ai microfoni di Mediaset Premium. Eccole di seguito.

SOCIETÀ E SQUADRA – La squadra è lo specchio della società, abbiamo lavorato per supportare quotidianamente l’allenatore e i giocatori. All’inizio non eravamo assolutamente disperati, sapevamo che avremmo potuto risalire la china, sapevamo di avere un allenatore capace di gestire al meglio la situazione.
Abbiamo una squadra composta da alcuni senatori con molta esperienza e giovani molto bravi: è questo il mix che ha portato a questo scudetto. E’ un titolo che è anche dei 300 dipendenti che lavorano ogni giorno per questa squadra.”
ALLEGRI –  Un matrimonio che andrà avanti, si prolungherà il contratto nel corso della settimana, ma è un atto formale, c’è grande stima reciproca.”
POGBA “Sono dinamiche da vivere a fine campionato, ne parleremo nelle settimane successive, ma non credo che ci saranno grandi problemi.”
CHAMPIONS –  “L’anno prossimo in Champions vogliamo essere protagonisti, ma è un torneo ed quindi ci sono circostanze fortunose, cose che non capitano in un campionato. Oggi siamo campioni d’Italia con dodici punti di vantaggio, ed eravamo a -11!”
MERCATO –  André Gomes? Questo gruppo ha un livello di qualità notevole, non è semplice andare sul mercato e migliorare la qualità della rosa, ma ci proveremo anche quest’anno, sfruttando le opportunità che ci offrirà il mercato. Berardi? C’è un buon rapporto con il Sassuolo, lui è un patrimonio del calcio italiano: sappiamo che dobbiamo puntare sul meglio del calcio italiano e poi di quello europeo. Andrea Agnelli ha creato una struttura in cui ha dato competenze a persone giuste in tutti i settori: il nostro successo sportivo è frutto di rischi, di investimenti importanti, ma abbiamo pareggiato il bilancio nonostante siamo partiti da un rosso di novanta milioni.”

ALTRI TWEET – Ecco tutte le altre reazioni social dei giocatori bianconeri dopo la vittoria dello scudetto.

I COMPLIMENTI DI DEL PIERO – Arrivano anche i complimenti di Alex Del Piero, tramite Twitter.

I COMPLIMENTI DI VIDAL – Vidal non dimentica la Juve, ecco il suo tweet di complimenti

IL TWEET DI RENZI – Il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, nonostante la sua fede viola, si è complimentato con la Juventus tramite il suo account Twitter.

 

Loading...