Dybala e il numero 21: un segno del destino

Dybala e il numero 21: un segno del destino


Paulo Dybala è arrivato a Torino per una cifra ritenuta, dai più, troppo alta (circa 40 milioni) e tanti punti di domanda visto che sarebbe stato il sostituto di Tevez, neo partente verso l’argentina. Ma Paulo, da grande campione, è entrato in punta di piedi nello spogliatoio e, pian piano, si è affermato in campo, diventando uno degli idoli indiscussi del popolo bianconero.

Dybala

NEL SEGNO DEL NUMERO 21 – Si sa, Dybala ha molta personalità, ma nessuno si sarebbe aspettato che la “Joya” avrebbe scelto di indossare una maglietta con un numero che ha molto peso nei cuori bianconeri: il numero in questione è il 21, appartenuto prima a Zidane e poi, più recentemente, ad Andrea Pirlo. Maglia pesante, è vero, ma Dybala ha dimostrato di saper reggere le pressioni e, in questa stagione, sta addirittura superando ogni più rosea aspettativa, onorando il numero appartenuto a uno dei migliori giocatori italiani di tutti i tempi. Ma il numero 21 ha qualcosa a che fare anche con Carlitos Tevez: l’Apache, infatti, nella sua prima stagione bianconera ha segnato proprio 21 gol, esattamente come la Joya che, però, ha un piccolo vantaggio su Tevez: Dybala, infatti, ha ancora a disposizione 5 partite per miglirarsi!

21: un numero, un segno del destino. E Dybala ha saputo, grazie al suo coraggio e alle sue doti tecniche, entrare nel cuore dei tifosi al pari, se non di più, dei suoi più vecchi predecessori.

Simone Calabrese

 

Loading...