Cuadrado, ritorno al Chelsea in estate: la Juve “svilupperà” il sostitito in casa

Non è più un segreto che Conte rivoglia Cuadrado nella nuova esperienza al Chelsea e che con ogni probabilità il colombiano lasci l’Italia al termine della stagione. Un addio che dispiace, viste le buonissime cose fatte vedere dal colombiano alla Juventus. Finalmente un esterno in grado di saltare l’uomo, di dare maggior brio al gioco con i suoi spunti e la sua capacità di attaccare gli spazi.

SOSTITUTO – La Juventus, come suo solito, si è mossa d’anticipo, individuando già chi potrebbe essere il sostituto del centrocampista sudamericano. Nei giorni scorsi si è parlato di Danilo, anche se il diretto interessato ha dichiarato di non aver intenzione di muoversi da Madrid. Si virerà allora su Domenico Berardi, giovane promesso alla Juve, che comunque dovrà pagarlo fior di quattrini al presidente Squinzi. Il ragazzo sembra ancora dover maturare un po’, ma chissà che l’aria della grande città e il gruppo non lo aiutino proprio in questo.

Domenico Berardi

GESTIONE ALLEGRI – Il mister ha dimostrato di saperci fare con i giovani. Insegnano i casi Morata, Dybala e Zaza, dove prima di buttarli nella mischia c’è stato un percorso di adattamento al gioco e alla squadra. Per Berardi potrebbe essere la stessa cosa, utile a farlo entrare nella mentalità Juve e a fargli compiere il tanto agognato salto di qualità.

DUTTILITÀ – Vedere Berardi nell’attuale posizione di Cuadrado, esterno che corre da area ad area non è certo ipotizzabile. L’attaccante calabrese potrebbe occupare essenzialmente due ruoli: esterno alto in un eventuale 4-3-3, per ora poco ipotizzabile a causa della mancanza di un esterno sinistro e l’abbondanza di prime punte, o come trequartista, ruolo inedito per lui, ma che potrebbe accontentare tutti. Restano da valutare le sue abilità nel mezzo del campo, nello stretto, per ora poco sondate, ma le qualità non mancano e non è da escludere un suo impiego in quel ruolo.

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

I commenti sono chiusi.

Preferenze privacy