Empoli, parla il presidente Corsi: “Faremo la nostra partita senza paura. E quante telefonate da Napoli…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Con la Juve è sempre una partita a parte, e questo si sa. Ma con tanti amici napoletani, Fabrizio Corsi si è sentito quasi anch’egli in lotta per lo scudetto. “Stiamo ricevendo migliaia di telefonate da Napoli in vista del match contro la Juventus”, ammette a Radio Marte. Del resto, per fermare i bianconeri c’è bisogno di ogni mezzo.

Campionato di Calcio Serie A TIM 2015/2016 17 Giornata Bologna - 19.12.2015 Bologna-Empoli Nella Foto:pucciarelli esulta /Ph.Vitez-Ag. Aldo Liverani

“L’amicizia con Sarri conta e domani sera i dirigenti della Juventus più di un saluto non ce lo fanno perché manterranno alta la concentrazione – ha quindi proseguito il numero uno dei toscani –. Andremo lì a fare la nostra partita, spero di ritrovare l’Empoli di qualche mese fa”. Già, perché le ultime prestazioni hanno fatto preoccupare, e non poco. Ora il distacco con la zona calda è quasi preoccupante.

“Siamo un pochino persi a livello di identità di gioco – ha subito chiarito Corsi –, anche perché Tonelli e Saponara non sono stati al meglio e la squadra ne ha risentito. Speriamo di trovare le energie e le motivazioni giuste, ci mancano quattro punti per la salvezza e non vediamo l’ora di farli”. Magari, ecco, potrebbero non iniziare dalla trasferta di Torino…

CriCo