Saponara incrocia il suo futuro bianconero: affare Juve-Empoli vicino alla chiusura

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

A gennaio nessun volto nuovo è approdato alla Juventus ma la società bianconera ha lavorato sottobanco per assicurarsi le prestazioni del trequartista più forte in circolazione nel nostro campionato. Si tratta di Riccardo Saponara, già prenotato dai bianconeri. Trattative che si sono rincorse per molto tempo, quasi un anno e nella sessione invernale di mercato sembrava che le parti stessero per chiudere l’affare, ma l’Empoli ha preferito non lasciarlo partire subito.

SaponaraLE CIFRE – Il costo dell’operazione di aggira intorno ai 15 milioni di euro che la Juventus verserà nelle casse del club toscano in diverse tranche. Ma non solo soldi liquidi. Infatti, nell’operazione Saponara dovrebbero rientrare anche tre contropartite tecniche. La prima riguarda Marcel Buchel, centrocampista austriaco naturalizzato liechtensteinese di proprietà dei bianconeri, ma già in forza all’Empoli. Per il giocatore classe ’91, le due società rinnoveranno il prestito.

La seconda contropartita riguarda Lapadula che a suon di gol (ben 18) sta facendo impazzire il pubblico dell’Adriatico di Pescara. Il discorso qui è diverso. Infatti, l’attaccante dei “delfini” verrà in un primo momento acquistato dalla Juventus e poi girato (forse in prestito) all’Empoli. Si tratterebbe di una trattativa importante che farebbe gola al presidente Fabrizio Corsi.

L’ultima contropartita tecnica è divisa tra Luca Marrone e Andrea Schiavone. L’Empoli chiede un regista da piazzare davanti alla difesa e per questo uno dei due potrebbe finire in Toscana alla corte di Giampaolo. Per quanto riguarda Marrone, il rientro da Verona è sicuro e la Juve potrebbe girarlo ancora una volta in prestito. Schiavone, invece, attualmente gioca al Livorno (è sempre di proprietà dei bianconeri) e così come il collega dell’Hellas, potrebbe accasarsi all’Empoli.

IL TREQUARTISTA – Sul piano tattico, a questo punto, Allegri è sempre più convinto di voler varare modulo. Il 4-3-1-2 è un suo pallino da sempre e con Saponara, un’ottima alternativa a Pereyra, prende sempre più forma la Juve del futuro. Nonostante ciò, la società bianconera continua a muoversi su altre pedine in grado di ricoprire il ruolo del trequartista come Oscar e Isco, ma per questi nomi c’è bisogno di un discorso a parte.

E quale occasione migliore quella di domani per poter limare gli ultimi dettagli? Marotta potrebbe incontrarsi con la dirigenza dell’Empoli in una sorta di meeting per mettere, in modo ufficioso, nero su bianco.

Michele Ranieri