Figc, ecco il Fair Play Finanziario all'italiana: si rischia l'esclusione dal campionato

Figc, ecco il Fair Play Finanziario all’italiana: si rischia l’esclusione dal campionato


Trentotto pagine che potrebbero scombussolare il nostro calcio, a partire dalla stagione 2018/19: più controlli sulle finanze delle società calcistiche, con il rischio di pesanti sanzioni – si rischia, addirittura, l’esclusione dai campionati. È un Fair Play Finanziario all’italiana quello illustrato nel report che, secondo ‘Tuttosport’, la Figc ha presentato alla Lega di Serie A.

Il punto più importante è quello riguardante il pareggio di bilancio: a partire dal 2018, infatti, sarà vincolante per ottenere la licenza e, quindi, potersi iscrivere al campionato. Ma, fino ad allora, il monitoraggio sui bilanci dei vari club sarà molto più pressante: se non rispetteranno i parametri fissati dalla Federazione, si potrà incorrere anche nel blocco del calciomercato.

Tavecchio

Il parametro principale sarà il rapporto tra ricavi e indebitamento, che non dovrà essere superiore a 1,75. Attualmente, secondo quanto segnalato dalla Figc, dieci club non sono in regola: l’Inter sarebbe uno di questi, mentre Roma, Genoa, Milan e Lazio sarebbero a forte rischio. E se per la prossima stagione (2016/17, ndr) basterà presentare un piano di rientro, cosa che sarebbe già stata fatta, da quella successiva (2017/18, ndr) la situazione si farà più spinosa.

Bisognerà saldare ogni debito contratto con società estere, aver dimostrato il pagamento di compensi e buonuscite ai dipendenti fino al mese di maggio e, infine, rispettare parametri più stringenti su indicatori di liquidità, di indebitamento e di costo del lavoro. Nel caso in cui le società violino questi parametri, incorreranno in sanzioni, che vanno dalla multa al blocco del calciomercato. In attesa dell’anno zero, il 2018, quando chi avrà i conti in rosso non potrà iscriversi al campionato.

ULTIME NOTIZIE