Juve-Sassuolo, asse bollente: non solo Berardi, si lavora a uno "scambio"

Juve-Sassuolo, asse bollente: non solo Berardi, si lavora a uno “scambio”


È caldo l’asse tra Sassuolo e Juventus, che già ha dato frutti: Simone Zaza, per esempio. È che in provincia si cresce bene, poi se si respira aria d’alta classifica pure di più. E, quindi, i bianconeri puntano a mantenere saldo il rapporto coi neroverdi: Berardi è il principale motivo d’interesse, ma non l’unico. Il matrimonio col calabrese, quasi sicuramente, si celebrerà a giugno e potrebbe essere accompagnato da altre operazioni.

L’OPPORTUNITÀ – Già, perché il Sassuolo sta pensando a come rinforzarsi. E un nome che circola con insistenza, secondo quanto appreso dalla nostra redazione, è quello di Simone Padoin: idolo della tifoseria, duttile e sempre sufficiente. È il gregario perfetto, insomma: il rinnovo arrivato da poco è un attestato di gratitudine, oltre che una mossa utile per il bilancio. Ma Simone può giocarsi le sue carte da titolare, in una piazza comunque importante: le premesse ci sono tutte. È solo un’idea, per ora, ma ci sarà modo di parlarne, trovare un’intesa e, magari, concretizzare.

vrsaljko-padoin

PROMESSO SPOSO – La due dirigenze si vedranno spesso, molto spesso: è che a Torino piace Vrsaljko, pure tanto. Il terzino croato è l’erede perfetto di Stephan Lichtsteiner, che inizia a soffrire l’età, i calci presi, il fiato speso. C’era anche il Napoli nella corsa a Sime, ma i partenopei si sono visti sbattere la porta in faccia varie volte e, alla fine, hanno mollato: “È già della Juve”, si vocifera nell’ambiente azzurro. E pensare che Giuntoli aveva cercato di accontentare le – alte – pretese del Sassuolo: almeno quindici milioni, un’estate fa.

IL PREZZO – Ecco, un’estate fa: l’ottima stagione di Vrsaljko ha fatto lievitare il prezzo. Quei quindici milioni potrebbero non bastare più, ma si può ragionare: Sime vuole una grande opportunità e le relazioni tra le società possono aiutare. E, allora, la speranza è di chiudere per una cifra non superiore ai venti milioni, che non sembrano poi tanto per uno tanto talentuoso e così giovane. Se ne riparlerà tra qualche mese, ma l’asse è già bollente.Felice Lanzaro (@FeliceLanzaro)

ULTIME NOTIZIE