Torino-Juve, l'analisi dell'attacco: Dybala out, Morata ancora sugli scudi

Torino-Juve, l’analisi dell’attacco: Dybala out, Morata ancora sugli scudi


Nella trentesima giornata di Serie A, va in scena il “derby della Mole” numero 232. La Juventus s’impone per 4 a 1 grazie ad una splendida prestazione di Morata, ventesimo risultato utile consecutivo per la compagine bianconera.

DYBALADura solo trentadue minuti la partita dell’argentino, costretto a lasciare il campo per l’ennesimo infortunio muscolare patito dai giocatori bianconeri in questa stagione. Una mezz’ora di buon livello con dribbling e conclusioni interessanti, restano da valutare le sue condizioni.

Juve-Atalanta 2-0 Dybala Mandzukic

MANDZUKIC – Non proprio al top della condizione il croato e si vede, quasi mai pericoloso in zona gol, poco lucido nelle giocate. “Marione” fatica a ritrovare il gol e questa volta oltre al solito lavoro di grande quantità, confeziona anche un’ottima sponda (assist?) che apre il campo alla splendida cavalcata di Khedira che porta la Juventus sul doppio vantaggio.

MORATA – Eccolo finalmente il Morata della scorsa stagione: dribbling, sponde, assist e gol, praticamente tutto ciò che un attaccante dovrebbe fare in un singola partita. Doppietta nel derby che lo proietta ancor di più nel cuore dei tifosi bianconeri, nonostante le sirene madrilene restino sempre accese. “Alvarito” è stato davvero devastante, mattatore di un toro quasi mai scatenato.

Michele Santoro (@michelesantoro9)

ULTIME NOTIZIE