Record Buffon, il merito non è solo suo

Record Buffon, il merito non è solo suo


Buffon è a 240 secondi dal battere il record di minuti di imbattibilità detenuto da Seba Rossi. Non vogliamo esaltare la forza di Gigi. Questa volta no. Crediamo, invece, che il record sia dovuto ad un insieme di cose.

BBC— Prima di tutto giocatori di grandissimo livello che proteggono l’estremo difensore bianconero. Barzagli, Bonucci e Chiellini danno una sicurezza incredibile alla squadra. L’esperienza, la professionalità e la concentrazione trasmessa ai compagni hanno fatto la differenza.

La "BBC" - Barzagli, Bonucci,Chiellini

IL SISTEMA DI GIOCO— Il 3-5-2 ha dato una ulteriore sferzata di sicurezza alla rosa. Un sistema collaudato che ha permesso di concentrarsi anche sulla fase offensiva. I meccanismi ben oliati hanno permesso il salto di qualità. Buffon non subisce gol perché non riceve tiri. Prima che il risultato di ogni partita fosse già acquisito la Juventus ha subito solo 6 tiri in porta. Statistica impressionante.

L’AIUTO DI TUTTA LA SQUADRA— L’immagine che vogliamo regalarvi è quella di Mandzukic nella partita a Bergamo contro l’Atalanta. La Juve perde palla. I nerazzurri partono con un contropiede micidiale, il croato avverte il pericolo, corre 90 metri di campo e sventa di testa il cross di D’Alessandro.

ALLEGRI— Sicuramente l’artefice principale della rinascita bianconera. L’umiltà gli ha fatto fare un passo indietro sul sistema di gioco. Il trasformare prima Marchisio in un regista a tutto tondo e Dybala in un giocatore di raccordo tra centrocampo ed attacco è stato un autentico capolavoro. Anche i lavori tattici offensivi hanno migliorato i movimenti in difesa. Il 50% è merito suo.

Ecco perché il record (prossimo?) è di tutti. 

Alberto Gencarelli

ULTIME NOTIZIE