Bayern-Juve, l'analisi dell'attacco: super Morata, male Mandzukic

Bayern-Juve, l’analisi dell’attacco: super Morata, male Mandzukic

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Nella gara di ritorno degli ottavi di finale di Champions League finisce l’avventura della squadra bianconera, la Juventus cede al Bayern, risultato finale 4 a 2 dopo i tempi supplementari. Reparto offensivo positivo a metà, Morata magnifico.

MORATA – Non c’e niente da fare, quando sente la “musichetta” della champions, il campioncino iberico dà il meglio di sé, sempre e comunque. Una delle migliori partite di “Alvarito” con la casacca bianconera, presenza e costanza in ogni fase di gioco. Lo spagnolo dribbla a più non posso, protegge in maniera eccellente ogni pallone giocato, permettendo alla squadra di salire, confeziona innumerevoli sponde,  serve un magnifico assist a Cuadrado dopo un coast to coast infinito saltando ben tre giocatori, per di più fa anche un goal con scavetto a Neuer che ingiustamente viene annullato dal guardalinee. Esce esausto al 72′, forse in quell’istante esce dal match anche la Juve.

Morata

MANDZUKICPrestazione non positiva del gigante croato. “Marione” non è al meglio della forma, complice un risentimento muscolare accusato col Sassuolo, e si vede. Entra al 72′ senza incidere in nessuna delle due fasi di gioco, ha il compito (non facile) di sostituire Morata e di far salire la squadra in un momento di difficoltà. Mario ci prova, lottando e combattendo come al solito, ma questa volta non basta, da rivedere.

Michele Santoro (@michelesantoro9)

 

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy