Atalanta-Juve, l'analisi dell'attacco - Buona prova di Dybala, Mandzukic che grinta

Atalanta-Juve, l’analisi dell’attacco – Buona prova di Dybala, Mandzukic che grinta


Nella ventottesima giornata di Serie A, la Juve è impegnata a Bergamo contro l’Atalanta. Al termine dei 90′ i bianconeri si impongono per 2 a 0, conseguendo il diciottesimo risultato utile consecutivo in campionato e ristabilendo così i 3 punti di vantaggio sull’inseguitrice Napoli. La prestazione del reparto offensivo è stata tutto sommato buona, nonostante il digiuno in zona goal.

Screen-Shot-2015-12-10-at-00.01.351DYBALA – L’argentino sembra aver ritrovato la forma dopo un paio di partite giocate non proprio al massimo delle proprie possibilità. Ottimi i dribbling e i passaggi ad allargare tutto il campo, svolto alla perfezione il compito di seconda punta che mister Allegri ripetutamente richiede alla joya. Peccato, è mancato solo il gol, comunque sfiorato in un’occasione. (Morata – Sostituisce Dybala all’88’, NC)

MANDZUKIC – Solito lavoro sporco del gigante croato che domina sia in area avversaria, dove confeziona l’assist a Barzagli per il vantaggio bianconero, sia in area propria, dove al 46′ minuto effettua un recupero strabiliante su Borriello lanciato in contropiede. Mario c’è in ogni azione, è presente e quando sta bene fisicamente è uno che non si risparmia mai, guerriero nello spirito.

Michele Santoro (@michelesantoro9)

ULTIME NOTIZIE