Juve, per l'estate l'obiettivo primario sarà un difensore centrale

Juve, per l’estate l’obiettivo primario sarà un difensore centrale


La ribalta, gli applausi, le prime pagine in genere se li prendono chi gioca in avanti, chi segna, chi fa le giocate decisive. Quelli che in genere esaltano le curve e i tifosi insomma. Ma è chi spesso se ne sta dietro a determinare buona parte della sorte che verrà. E la BBC (ma non scordiamoci di Rugani e Caceres) è uno dei pacchetti arretrati migliori d’Europa: tecnica, leadership, organizzazione innata. Ma cosa può spingere la dirigenza a puntare ad un nuovo difensore centrale come primo obiettivo per la prossima estate? L’ennesimo stop di Chiellini ad esempio, ma anche le quasi 35 primavere di Barzagli e un Caceres al momento in scadenza di contratto.

E anche se la firma del rinnovo di Barzagli dovrebbe essere ufficializzata dopo la sfida di ritorno in Champions League contro il Bayern Monaco, la Juventus cercerà sicuramente un difensore centrale di alto livello anche per avere nuovi stimoli, ma soprattutto perché è impensabile di poter andare sempre al massimo senza conseguenze. Occhio quindi anche alle occasioni, a quelli che garantiscono un ottimale rapporto qualità-prezzo, com’è da sempre nelle corde di Marotta e Paratici. Non c’è ancora un nome specifico sul quale si vuol puntare, ma una serie di dati raccolti dagli scout bianconeri in giro per l’Europa che verranno poi filtrati, analizzati e osservati. E tra questi c’è anche Mehdi Benatia, rincorso la scorsa estate e nuovamente candidato a rinforzare la retroguardia bianconera.

 

Oscar Toson

 

ULTIME NOTIZIE