Hernanes: “Sulla traversa stavo già per esultare. Bello stare davanti, col Bayern possiamo farcela”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Hernanes, autore di due importanti prestazioni nelle ultime due partite, ha parlato ai microfoni di Mediaset Premium dopo la vittoria della Juventus contro l’Inter.

“Il tiro? Sono andato vicino al gol, purtroppo Handanovic è stato bravo, l’ha tolta, stavo già per esultare. Sentivo la partita nel senso che, dopo la partita di mercoledì in cui ho giocato metà partita, ero molto entusiasta di giocare da titolare questa partita. Non era facile gestire le emozioni e la voglia di fare bene. Nuova posizione? Mi hanno provato in passato in tutte le posizioni, mi ricordo la prima partita che sono arrivato qua, si è fatto male Marchisio, Allegri mi ha riadattato un po’, poi c’è stato il City e ho fatto una bella prova, da lì il mister mi ha detto che avrei giocato lì. Sentivo di voler giocare sulla trequarti, ma il punto di forza della mia carriera è stato quello di giocare in varie parti del campo. La velocità e i tempi si migliorano anche giocando spesso, bisogna capire quando giocare di prima intenzione. Senza dubbio è un periodo importante, restano undici partite, è bello stare davanti perché dipende solo da te, gli altri devono fare uno sforzo mentale per restare in scia. Sconfiggere avversari di valore contro l’Inter dà un grande slancio. Contro il Bayern sarà dura, come sempre, non esistono partite facili, il segnale è che possiamo farcela.”