Calcioscommesse, Antonio Conte sceglie il rito abbreviato

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il ct della Nazionale Antonio Conte, indagato per frode sportiva per due match giocati quando allenava il Siena, ha scelto, tramite il suo avvocato, di avvalersi del rito abbreviato. L’allenatore, ex Juve, è accusato di non aver vigilato sui suoi calciatori ai tempi del Siena.

Secondo la Procura di Cremona i risultati di due partite del 2011 con l’AlbinoLeffe furono truccati anche per favorire scommesse illegali. Conte chiede di essere giudicato separatamente dagli altri indagati. Per lui niente patteggiamento, ma rito abbreviato o immediato.