Allegri in conferenza: "Le riserve non sono riserve, sono giocatori della Juventus"

Allegri in conferenza: “Le riserve non sono riserve, sono giocatori della Juventus”


Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa al termine della partita tra Juventus e Napoli. Queste le analisi del Mister.

PARTITA COMPLICATA – “Il Napoli ha giocato molto bene. I ragazzi sono stati bravi a non fargli prendere iniziativa, ma  abbiamo avuto la pazienza di farli palleggiare. Queste sono partite bloccate in cui gli episodi diventano decisivi. Una vittoria  molto importante per il nostro cammino”. 

IL CAMPIONATO – “Sarà un campionato avvincente, perchè non saremo solo noi due a lottare  per lo Scudetto. Inter, Roma e Fiorentina stanno facendo un ottimo campionato. Questi tre mesi  sono stati molto intensi,  la squadra ha fatto 15 vittorie. Una sconfitta stasera ci avrebbe messo a cinque punti e sicuramente bisognava fare un’altra rincorsa,  è stato meglio vincere”.

RISERVE?“Le riserve non sono riserve, sono giocatori della Juventus. In questa parte della stagione diventano fondamentali perchè sono freschi sia a livello fisico che mentale. Rugani  è entrato in una partita delicata e ha dimostrato personalità, quindi è stato un buon test anche per lui. In settimana dovrebbe rientrare  anche Asamoah, che è un giocatore straordinario. Speriamo di riavere tutti al più presto: Chiellini, Mandzukic e Lemina”

POGBA – “Paul ogni tanto gigioneggia, lotta troppo e glielo ripeto sempre, ma è cresciuto molto sul piano della gestione della partita. Ricordiamoci che ha solo 23 anni”.

FAVORITI? – “Oggi è normale che la favorita sia la Juventus perchè è in testa al campionato, ma i complimenti sono tutti dei ragazzi. Eravamo tredicesimi in classifica”. 

Loading...