Generazione di Fenomeni – Kulenovic e Ilić, il futuro della Croazia

La Croazia sforna ogni anno una grande quantità di talenti, la maggior parte dei quali finisce col giocare nei top team europei. I nomi nuovi del futuro saranno sicuramente Sandro Kulenovic e Hrvoje Ilić entrambi nati nel 1999. Neanche a dirlo entrambi i giocatori giocano per la Dinamo Zagabria, grande fucina di fenomeni.

Il primo è un numero 9 molto atipico. Ha un fisico ben strutturato e con i suoi 187 cm fa la differenza nelle giovanili dell Dinamo e sopratutto in nazionale dove ha siglato 4 reti in 9 partite. Ha un ottimo colpo di testa e difende la palla come pochi, gioca molto bene di sponda con i compagni. Nonostante l’altezza il ragazzo è molto veloce ed è considerato un autentico carrarmato per la forza e la semplicità con cui supera gli avversari. Un vero e proprio rapinatore d’area di rigore, si fionda sui palloni vacanti come pochi. Dotato di un ottimo tiro, riesce a far male ai portieri avversari sopratutto quando sprigiona il suo tiro in diagonale.

Il secondo è un sinistro molto dotato tecnicamente. La sua posizione preferita è di trequartista, ma in qualche occasione ha coperto anche il ruolo di regista. Ha gli occhi di mezza Europa su di lui e il Barcellona ha fatto più di un pensierino. Il futuro del ragazzo è incerto, infatti il suo contratto scadrà alla fine di questa stagione. Sembra che il futuro in Spagna sia già scritto. Ha una punizione formidabile ed un’ ottima visione di gioco. Un giovane di talento di cui si parlerà sicuramente in futuro. Ha da mettere su qualche muscolo, ma la classe c’è ed è tanta.

Due giocatori diversi, ma si completano a vicenda. Se fossimo dei dirigenti della serie A li prenderemmo entrambi. Kulenovic secondo noi ha qualcosa in più. Può fare la differenza.

 

Alberto Gencarelli

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

Preferenze privacy