Dybala, la stanchezza si fa sentire. Ma la classe non svanisce mai…

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Frosinone-Juve 0-2. E anche la quattordicesima vittoria di fila è archiviata. Pomeriggio difficile per i bianconeri, che al “Matusa” si sono trovati di fronte una squadra dura e compatta. A fatica, gli uomini di Allegri sono riusciti a conquistare tre punti fondamentali, che gli permetteranno di arrivare allo scontro diretto col Napoli (sabato sera allo JStadium) a meno due punti.

Ancora una volta Paulo Dybala è stato uno dei migliori in campo, fornendo una prestazione certamente non ai suoi livelli, ma comunque sufficientemente buona per aiutare la squadra. L’eletto, così lo ha soprannominato Lele Adani, non ha mollato nessuna palla: ha corso per tutti i novantaquattro minuti di gioco, ha pressato, fornito assist ai compagni. Inoltre la “Joya” ha realizzato nel finale la rete del raddoppio: passaggio di Morata, stop e tiro a giro sull’altro palo. Gol da vero fuoriclasse.

Si è vero, oggi non abbiamo visto il miglior Dybala della stagione, complice la stanchezza, ma comunque è stato particolarmente importante.
Ora testa bassa e lavorare: sabato allo Stadium ci aspetta una partita importante.

Orlando Aita