Il Bayern s’inceppa contro il Leverkusen: 0 a 0 e poche emozioni

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Nella sfida della 20° giornata della Bundesliga tra Bayer Leverkusen e Bayern Monaco vince l’intensità. E’ una gara molto fisica infatti quella andata in scena alla BayArena, e in certi tratti è bloccata quasi dalla noia. Uno 0 a 0 dunque che divide equamente la posta in palio, permette agli uomini di Guardiola di mantenere il vantaggio di 10 punti accumulato sul Borussia Dortmund (che ha pareggiato 0 a 0 contro l’Hertha Berlino ndr.), mentre il Leverkusen si fa raggiungere in classifica dal M’Gladbach, vittorioso per 5 a 1 contro il Werder Brema ieri, al quinto posto.

Già dai primi minuti alla BayArena si intuisce che non sarà facile per il Bayern che si trova di fronte un Leverkusen quadrato che lascia il possesso agli avversari ma che riesce a contenere con efficacia la squadra di Guardiola. Vidal parte per la prima volta titolare nel 2016, ma ad inizio della ripresa è costretto ad uscire anzitempo dal campo in seguito ad uno scontro con Kiessling. Il cileno subisce una botta al ginocchio e al suo posto entra Thiago Alcantara, mentre per l’attaccante solo una leggera distorsione alla caviglia.

I cambi nella ripresa non cambiano di molto la sostanza, Robben prima e Muller poi non riescono a bucare Leno, mentre Calhanoglu e Chicarito impensieriscono Neuer. Lewandowski è in ombra e non riesce a sfruttare i cross dalle corsie di Alaba e Douglas Costa, i tedeschi si inceppano e nel finale Xabi Alonso si becca il secondo giallo per un intervento scomposto su Hernandez. In vista della Juventus, Guardiola deve risolvere i problemi mostrati oggi nella costruzione e ritrovare Lewandowski e Robben, oggi molto sotto tono.

 

Oscar Toson