Da Lapadula a Mandragora: la strategia della Juve è puntare sui giovani

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

La strategia della Juve è molto chiara: prendere i migliori giovani del nostro calcio, farli crescere e poi trattenerli oppure venderli a un prezzo superiore. Il lavoro svolto da Beppe Marotta e Fabio Paratici nella sessione di mercato che si è appena conclusa è stato ottimo. La società bianconera è riuscita a mettere a segno grandi colpi in prospettiva futura: Mandragora, Lapadula (5 milioni) e Caprari (3,5 milioni). Non è arrivato invece l’accordo per Ganz, ex Milan oggi al Como. Molto probabilmente il ragazzo firmerà a fine stagione a parametro zero.

Tutti questi giovani “talenti” al termine della stagione si ritroveranno a Torino sotto gli ordini di mister Allegri, che deciderà, assieme al suo staff tecnico, il futuro di ognuno di loro. Molto probabilmente alcuni verrano utilizzati come pedine di scambio in trattative di mercato, altri, invece, verranno integrati nella prima squadra.

La Juve ha le idee ben chiare: puntare sui giovani. Al momento la società bianconera ha sotto il proprio controllo più di 70 calciatori, per un valore complessivo di 90 milioni. Numeri alti che dimostrano il buon lavoro che Agnelli & Co. sta svolgendo.

Orlando Aita (@OrlandoAita)