La leggenda bianconera compie gli anni. Buon compleanno, Gigi Buffon

La leggenda bianconera compie gli anni. Buon compleanno, Gigi Buffon


Un pezzo di storia della nostra Juventus oggi compie gli anni. Sono 38 candeline per Gianluigi Buffon, vedendolo giocare si stenta a crederci. Gigi arrivò alla Juventus giovanissimo, nell’estate del 2001 dal Parma, aveva ventidue anni e tanti sogni nel cassetto, in parte, tutti realizzati con la maglia della Juventus e della Nazionale italiana. I campioni come Gigi però non si accontentano mai, proprio per questo motivo il “portierone” di Carrara ha deciso di diventare il più forte di tutti i tempi nel suo ruolo e ha deciso di farlo indossando la gloriosa casacca bianconera. Un amore viscerale quello che lega Buffon alla Juve, squadra di cui oggi, ma in realtà fin dal primo giorno, è capitano e condottiero.

562 presenze con la maglia della Juventus fanno di Gigi Buffon uno dei calciatori più vincenti, rappresentativi e presenti nella storia della società bianconera. Di queste 562 presenze il popolo bianconero non ne dimenticherà mai 37 in particolare, ci riferiamo, ovviamente, all’anno 2006-2007, anno in cui Buffon, fresco Campione del Mondo e secondo classificato per il Pallone d’oro, decide di restare alla Juventus anche in serie B. I veri tifosi saranno sempre grati al portiere bianconero più che per le prestazioni fenomenali al “Santiago Bernabeu” o all’ “Old Trafford” di Manchester per le presenze, condite sempre da passione e dedizione, al “Romeo Neri” di Rimini e al “Danilo Martelli” di Mantova.

Un giorno, e ora ahimè so anche quando arriverà, mi mancherà non vederti e leggerti per primo nella formazione bianconera, che negli ultimi 15 anni è sempre cominciata con il tuo nome. Mi mancheranno le tue sensazionali parate, impossibili per i normali esseri umani, ma che tu fai sembrare di una semplicità disarmante. Mi mancherà la passione e la grinta che metti in ogni partita, che si tratti di una finale di Champions League, o di un ottavo di Coppa Italia. Però ti ringrazio Gigi, e sono sicuro che lo fa tutto il popolo bianconero, ti ringrazio perchè è merito di campioni, dentro e fuori dal campo, come te, che la Juventus mi è entrata nel cuore. Ti ringrazio perchè ho avuto la fortuna di veder giocare il portiere più forte di sempre e sono sicuro che un giorno mi ritroverò a raccontare, con le lacrime agli occhi e la gioia nel cuore, le tue gesta a chi non ha avuto questa immensa fortuna. Ora però sei ancora lì, al tuo posto, a difendere i pali bianconeri come solo tu sai fare. E allora buon compleanno Gigi, la maggior parte dei sogni che avevi da bambino sei riuscito a realizzarli, ma i campioni come te si pongono sempre nuovi obiettivi, non sono mai sazi, l’augurio del popolo bianconero e della redazione di SpazioJ è quello che tu possa ancora gioire e alzare qualche trofeo con la maglia della “nostra” Juventus, auguri campione.

Luca Piedepalumbo