Cuadrado, pazza idea di un club italiano: ma la Juve è stata categorica

Cuadrado, pazza idea di un club italiano: ma la Juve è stata categorica


La prestazione in Coppa Italia non ha lasciato neanche un misero dubbio: questo Cuadrado è da Juve, eccome se lo è. Certo, coi suoi alti e bassi, con la sua collocazione tattica sempre in corso d’opera. E poi con quel prezzo – venti milioni – che un po’ fa vacillare.

Ecco: restano ancora tanti pezzi per completare definitivamente il puzzle bianconero del colombiano. Ma la volontà c’è, ed è tanta: a breve arriverà anche la vera trattativa con il Chelsea. Nel frattempo, in Italia qualcuno ci ha pensato sul serio: è stata la Sampdoria, quasi orfana di Eder. Cuadrado sarebbe stata la perfetta alternativa all’azzurro: Montella, del resto, ha richiesto esplicitamente un attaccante esterno. Ed ecco l’idea, subito seguita dal rifiuto juventino: un ‘no’ deciso, secco e diretto. Che combacia perfettamente con le regole del mercato, perché avendo già vestito le casacche ‘blues’ e bianconere, l’ex Fiorentina non ha legalmente possibilità di cambiare ancora. Fortunatamente, non ne ha neanche motivo.