Clamoroso, un presidente di A tuona: "Sospendiamo il campionato"

Clamoroso, un presidente di A tuona: “Sospendiamo il campionato”


Ieri, tutti noi siamo venuti a conoscenza di una nuova inchiesta (Operazione Fuorigioco) che coinvolge il calcio italiano. Non poteva mancare il commento, riguardo ai fatti accaduti, del vulcanico presidente del Palermo, Maurizio Zamparini: “Venerdì, in Lega, chiederò agli altri diciannove presidenti di serie A di sospendere il campionato“. Il patron rosanero, furioso, ha ribadito:”Penso che questa non sia giustizia, ma cinema. Una inchiesta che si basa sul nulla, nella quale non c’è nulla e che ha come unico effetto un grande impatto mediatico“.

“NON CI STO!” – Insomma Zamparini non ci sta, e,intervistato dal Giornale di Sicilia, ha parlato a ruota libera: “Il Paese sta andando allo sfascio: si dà spazio a pseudo notizie eclatanti, sbattendo i colpevoli in prima pagina senza avere la minima prova. Mi ha chiamato al telefono Rino Foschi (ex direttore sportivo del Palermo anche lui indagato). Era in lacrime perchè gli hanno sequestrato il conto corrente dove c’erano cinquemila euro. I suoi soldi. Provo vergogna per chi mette in piedi una inchiesta come questa e provo vergogna per chi sequestra cinquemila euro dal conto corrente di un dipendente. Ma questa è l’Italia di oggi“.

Carlo Iacono (CarloIacono7)

ULTIME NOTIZIE