Evasione fiscale nel calcio: indagate 64 persone per false fatturazioni, molti nomi eccellenti

Evasione fiscale nel calcio: indagate 64 persone per false fatturazioni, molti nomi eccellenti


Un ennesimo scandalo rischia di investire del calcio italiano. Sono in corso per ordine della Procura di Napoli perquisizioni e sequestri per reati di evasione fiscale e false fatturazioni.

NOMI ILLUSTRI – Gli indagati sono 64 e l’accusa nei confronti dei presunti colpevoli è di aver emesso false fatturazioni. Tra gli indagati spiccano i nomi di grandi personaggi del mondo del calcio tra cui: il presidente del Napoli Aurelio De Laurentis, l’a.d. del Milan Adriano Galliani, il presidente della Lazio Claudio Lotito e quello del Palermo Maurizio Zamparini. Nella lista figura anche l’ex presidente della Juventus Jean Claude Blanc, ma Blanc risulta tra gli indagati in qualità di amministratore delegato del PSG per la compravendita di Lavezzi nel giugno 2012.

SISTEMA PER EVADERE LE IMPOSTE – Coinvolti anche numerosi calciatori: oltre Lavezzi, sono finiti nell’indagine Milito, Mutu, Denis e Crespo. I reati contestati sono esclusivamente di carattere tributario e sarebbero legati ad operazioni di compravendita di alcuni giocatori. Come si legge su Corriere.it, secondo gli investigatori il meccanismo della frode consisteva nel fare apparire il lavoro dei procuratori svolto nel solo interesse delle società alle quali fatturavano fittiziamente la loro prestazione d’opera di intermediazione. In questo modo le società potevano dedurre dal reddito imponibile le spese che risultavano a beneficio dei procuratori, e i calciatori potevano non dichiarare alcuni benefit ricevuti dalle società.

ULTIME NOTIZIE