Lo Juventus Club Doc Canicattì: il club DOC più seguito su Facebook

Lo Juventus Club Doc Canicattì: il club DOC più seguito su Facebook


Riceviamo e pubblicamo un articolo di Vincenzo Ferrante Bannera, rappresentante dello “Juventus Club DOC Canicattì”: “Lo Juventus Club DOC Canicattì A.Del Piero nasce nel 2006 dopo il mondiale, nel periodo più buio della storia bianconera, da un gruppo di amici uniti nella passione per il football.

Oggi vanta 212 soci, e con oltre 47.000 follower è il Club DOC più seguito su Facebook. Il Presidente Damir Tardino ha sempre avuto come obiettivo quello di allargare la grande famiglia di bianconeri, cercando di dare al Club quel punto di riferimento per ogni tifoso del paese. Tra i numerosi vantaggi in primis c’è la prelazione sui biglietti dello Juventus Stadium, la possibilità di partecipare al “Walk About” (visita dello stadio), e al “Terzo Tempo” (incontro con dirigenti e qualche calciatore), al quale lo stesso Club ha partecipato più volte. Un caloroso ringraziamento per l’impegno e la disponibilità va senza dubbio al Centro Coordinamento e al nostro referente regionale Lillo Rizza, presidente anche dello JCD Rampulla-Pessotto di Caltanissetta, gemellati della prima ora.

Nonostante i numerosi km che ci separano dalla città di Torino, i nostri tesserati ogni domenica sono “Ovunque Presenti”. Tra le recenti trasferte di gruppo ricordiamo quelle con Siena, Bayern, Fiorentina, Chievo, e a breve col Sassuolo in programma il prossimo 13 marzo. Lo scorso anno il Club si è reso protagonista anche all’estero, con 26 soci al Bernabeu di Madrid e 34 all’Olympiastadion di Berlino nella finale di Champions League col Barcellona. Quest’anno la storia continua e lo farà anche all’Allianz Arena di Monaco con altri 8 soci.

In 10 anni di attività, Canicattì ha avuto davvero tanti ospiti: leggende del passato come Pessotto, la signora Scirea, Tacconi, Tacchinardi, Di Livio, Schillaci, Birindelli, il direttore Luciano Moggi, e lo scorso dicembre anche Legrottaglie. In diverse occasioni abbiamo avuto il piacere di incontrare i giocatori della prima squadra, premiare Del Piero e Marchisio, e anche Rampulla, Ravanelli, Gentile, Torricelli, Cobolli Gigli, Bettega e tanti altri. Il Club si impegna anche nel sociale, grazie all’aiuto dei propri soci molto sensibili a iniziative di beneficenza.

La Juventus è una squadra di livello mondiale con tifosi sparsi un po’ ovunque, a maggior ragione nelle città italiane che non hanno mai avuto grandi tradizioni calcistiche. Tanti sono diventati juventini grazie a Boniperti, Trapattoni, Zoff, Scirea, Platini, perché si sentivano rappresentati in Italia e nel mondo. Bisogna avere comunque rispetto dell’avversario, perchè in fondo ha la stessa passione nostra, ama lo sport, vive gioisce e soffre con gli stessi sentimenti: li direziona soltanto verso colori diversi per motivi il più delle volte appunto geografici, di legami diretti o indiretti, o di propria storia personale”.

ULTIME NOTIZIE