Da Roma-Juve a Juve-Roma, il capovolgimento di fronte

Da Roma-Juve a Juve-Roma, il capovolgimento di fronte


Domenica sera torna Juventus-Roma, una delle classiche del calcio italiano. Negli ultimi due anni è stato IL duello, quello tra le due squadre che si lottavano lo scudetto. Allo Stadium, per i giallorossi, non è sempre finita benissimo: due anni fa un secco 3-0, mentre l’anno scorso ci fu la partita della discordia, la vittoria bianconera per 3-2 che fece imbufalire tecnico, società e tifosi della lupa.

UN GIRONE FA – Roma-Juve alla seconda giornata fece parlare di sè già dalla stipula del calendario.I bianconeri arrivarono all’Olimpico dopo la sconfitta contro l’Udinese, in piena crisi infortuni, senza identità e gioco. Dall’altro lato, invece, la Roma di Rudi Garcia sembrava lanciata verso il primato in classifica e il campo diede ragione ai giallorossi. Finirà 2-1, in una partita che per circa 75′ fu dominata dai padroni di casa. Dzeko aveva soppiantato Mandzukic, la Roma si dimostrava superiore alla Juve, i bianconeri erano proiettati versi un anno senza successi mentre la squadra capitolina era in Paradiso.

UN GIRONE DOPO – La realtà, invece, è stata molto diversa. E dire che De Rossi e compagni sono stato primi in classifica anche a +11 sulla Juventus, dopo il tracollo di Sassuolo, ma ora la situazione si è praticamente capovolta. La squadra di Max Allegri si è ripresa la fiducia che non aveva, ha messo in fila 10 vittorie consecutive in Serie A e si è stabilita al secondo posto. I giallorossi, invece, sono scesi fino al quinto posto, a -7 dai bianconeri. Mandzukic e Dybala si sono presi la Juve, Dzeko è entrato in piena crisi di gol. Allegri è diventato il salvatore della patria, Rudi Garcia il capro espiatorio da cacciare. Al suo posto è arrivato Spalletti.
Torna Juve-Roma, torna il grande calcio allo Stadium. Nessuno si faccia ingannare dalle apparenze, la Roma non è morta e giocherà un grande calcio. I bianconeri, per poter portare a casa i 3 punti, dovranno sudare le proverbiali sette camicie. Dopo un girone è cambiato tutto, ma non è cambiato niente: Juve-Roma è una partita importante, decisiva e difficilissima.

Luigi Fontana (@luigifontana24)