Almeno tre club inglesi alla carica per Morata, ma la Juve blinda la porta

Almeno tre club inglesi alla carica per Morata, ma la Juve blinda la porta


Non sta di certo passando il suo miglior momento in maglia bianconera, ma il talento di Alvaro Morata è indiscutibile: al momento il referto alla voce “gol segnati: 3”, di cui 2 in Champions contro City e Siviglia, mentre l’altro risale alla gara contro il Bologna che è anche l’unico timbro di Alvaro in Serie A. Ma un giocatore non si può certo guidicare solo da un paio di numeri, che vogliono dire tutto e niente. Morata ha indubbiamente l’estro e l’indole del fuoriclasse, quello che manca è la continuità. Ora è relegato in panca dalla coppia Dybala-Mandzukic, che è quella che ad Allegri dà maggiori garanzie. E anche se tre club d’oltremanica bramano il talento iberico, la Juventus non ha alcuna intenzione di privarsene.

INTERESSI D’OLTREMANICA – L’interesse dell’Arsenal di Wenger è quello più datato, ma ad ora anche quello che rimane più sullo sfondo. Già in estate infatti i Gunners ci avevano provato a più riprese ma la risposta è sempre stata identinca e secca: no, grazie. Più recenti invece gli approcci di Tottenham e Liverpool, con i reds che avrebbero anche avanzato un’offerta da capogiro già in questo gennaio, addirittura 60 milioni di euro rispediti senza troppo pensarci al mittente da parte dei bianconeri. Gli Spurs di Pochettino cercano da tempo una punta da poter affiancare all’altro gioiellino Harry Kane. Proprio oggi i tabloid inglesi rilanciano sul nove bianconero, ma per ora la Juventus se lo tiene stretto.

 

Oscar Toson