Pogba, continua il flirt col Barça. Ma ci sono dei problemi da risolvere...

Pogba, continua il flirt col Barça. Ma ci sono dei problemi da risolvere…


La prossima estate sarà importante per il futuro di Paul Pogba: l’Europeo in Francia e il possibile addio alla Juventus. Se ne parla da un po’, ma la prossima finestra di mercato potrebbe essere quella giusta. E il Barcellona, ora che il Real Madrid sembra estromesso dalla corsa al centrocampista bianconero, è sempre più forte: i catalani hanno già fatto passi importanti, ma manca quello decisivo. Che non arriverà a gennaio, perché Paul è fondamentale per il continuo della stagione.

Da giugno in poi, però, le cose potrebbero cambiare. Pogba non ha mai nascosto di ammirare il Barça, neanche recentemente: a Dubai, in occasione dei Globe Soccer Awards, ha pubblicato una foto con Messi su Instagram: “Io e the best”, era la didascalia. E a Zurigo, per la consegna del Pallone d’oro, ha dichiarato all’Équipe: “Leo è un calciatore fantastico, mi piacerebbe giocare con lui”. Cosa che avrebbe confidato anche allo stesso fenomeno argentino, stando a quanto riporta il Mundo Deportivo.

I buoni rapporti tra Braida – che, come il resto della dirigenza, non ha mai nascosto l’interesse per Pogba – e Marotta fanno il resto. I due club si sono aggioranti di recente, in occasione della conferenza sul Financial Fair Play presso l’Università Bocconi, ma ci sono degli ostacoli da superare.

Pogba piace tantissimo a Luis Enrique e allo stesso presidente Bartomeu. Ma, al momento, c’è una tale abbondanza a centrocampo che un suo arrivo dovrebbe implicare una cessione importante. E anche dal punto di vista economico c’è da convincere la Juventus, che chiede cento milioni di euro, forte dell’interesse di Psg, City e Chelsea. Il Barça, però, confida di non andare oltre gli ottanta milioni, anche perché la Premier League non è la prima scelta del ragazzo e le sirene dei parigini non lo hanno ammaliato.

L’ultimo scoglio da superare, di certo non per importanza, sta nella possibile reazione della rosa a un arrivo di Pogba, che sarebbe uno dei più pagati in squadra. E c’è da tener in conto che Neymar e Busquets sono in trattativa per il rinnovo, mentre Suarez e Rakitic potrebbe chiedere un aumento salariale. Tutto, ora come ora, è nella mani di Luis Enrique e Robert Fernandez, ds del Barça.