Juve, la stagione si decide a febbraio: tra scontri diretti e sfide europee, i bianconeri possono volare

Juve, la stagione si decide a febbraio: tra scontri diretti e sfide europee, i bianconeri possono volare


L’Udinese nel nuovo Friuli questa domenica, poi la Roma allo Stadium il 24 e il Chievo a Verona il 31 all’ora di pranzo. Senza contare il quarto di finale contro la Lazio all’Olimpico il 20: questo solamente per quanto riguarda la seconda parte di gennaio. Se si dovesse passare il turno in Coppa Italia contro i biancocelesti, si affronterebbe in semifinale la vincente di Napoli-Inter il 27 gennaio, con il ritorno fissato per il 2 marzo.

FEBBRAIO DECISIVO – Si prosegue poi febbraio che si appresta a diventare il crocevia della stagione: nello stesso mese infatti i bianconeri affronteranno il Napoli il 13 e l’Inter il 28 per il campionato, e soprattutto ci sarà l’attesissima sfida di Champions contro il Bayern Monaco il 23. Ma queste tre sfide hanno un minimo comune denominatore: lo Stadium infatti ospiterà Sarri, Mancini e Guardiola e può rivelarsi come l’arma in più dei bianconeri, come peraltro già successo negli ultimi anni nei momenti cruciali delle stagioni passate. Ma non solo Stadium e big match a febbraio: il 3 sarà la volta del Genoa di Gasperini, mentre il 7 si va a Frosinone e il 19 a Bologna.

SPIEGARE LE ALI – A fine febbraio si potranno iniziare dunque a fare alcuni conti sul finale di stagione, indubbio dire che fino ad allora sarà un mese e mezzo di fuoco. Vincere i tre scontri diretti contro Roma, Napoli e Inter indirizzerebbe senza dubbio l’esito del campionato. Inoltre se ci aggiungiamo la Coppa Italia e la Champions da cui la Juve può uscirne con risultati favorevoli, i bianconeri possono spiegare le ali verso un’altra stagione che sarebbe da incorniciare nonostante le fatiche patite all’inizio. Non resta che pedalare ora.

 

Oscar Toson

 

 

 

ULTIME NOTIZIE