Largo ai giovani, la Juve blinda il prodigio Kean

Largo ai giovani, la Juve blinda il prodigio Kean


Il piano gestionale della Juventus è chiaro: acquisti giovani, di talento. Come fatto dai top club tedeschi, rinati con una politica di attenzione massima ai settori giovanili, anche la Signora vuole sembrare giovane; Mandragora, Pereira, Di Massimo, sono già nomi per cui la società si è mossa, quello di Moise Bioty Kean è il prossimo.

TALENTO FATTO IN CASA – Strappato al Torino ancora in fasce, il centravanti di colore sta stupendo tutti con l’under 17 della Juventus, nonostante debba ancora compiere 16 anni e si debba confrontare con ragazzi più grandi. Tredici gol in altrettante apparizioni valgono l’attenzione di United, City e Psg, oltre che quella della Juventus, decisa più che mai a puntare sul suo talento.

IL PIANO – Il 28 febbraio kean firmerà un quinquennale da professionista, prima che altri club possano scipparlo da svincolato. Dopo di che si pensa già al prestito al Lanciano, dove potrà giocare con la Primavera e assaporare il calcio dei grandi.

PRIMAVERA JUVE – Col possibile arrivederci a Kean e di Vitale, anche lui verso il Lanciano, la Juventus cerca altre risorse per rimpinguare la rosa dei giovani. L’obiettivo è Picchi, classe ’97 dell’Empoli, che sta per arrivare in prestito. Secondo Tuttosport il colpo successivo è Kanoutè, del 1998, col quale si è ai dettagli. Rinviato invece l’approccio decisivo per Kairinen, valutato ancora nei prossimi mesi dopo uno stage a dicembre.

 

Roberto Moretti

ULTIME NOTIZIE