Paulo Dybala, il ragazzo silenzioso dai piedi fatati

Paulo Dybala, il ragazzo silenzioso dai piedi fatati


Il 2016 della Juve è iniziato con una vittoria convincente contro il Verona, gran partita e prestazione ottima da parte di tutti gli effettivi. Come in ogni cosa, però, c’è sempre qualcuno che eccelle rispetto agli altri, e ormai da qualche partita il nome in prima pagina è sempre quello di Paulo Dybala. A tal proposito la stampa italiana, e non solo, ha iniziato a scrivere fiumi di complimenti, giustissimi eh, ma commettendo l’errore del “paragone”; al nome di Dybala sono stati accostati calciatori che hanno scritto pagine di storia bianconera, partendo da Del Piero per arrivare al più recente Tevez. Se non si ha una forte personalità questi accostamenti rischiano di schiacciare il ragazzo, ma fortunatamente il rendimento di Paulo cresce a ogni partita e ne beneficia sicuramente la Juve.

Per Dybala una prima parte di stagione strepitosa. Merito della gestione di Allegri ma sopratutto della costanza del ragazzo che sin dalle prime partite ha messo in campo tanta quantità ma sopratutto qualità; è il miglior marcatore della Juve con 11 reti e il maggior numero di minuti giocati rispetto ai suoi compagni di reparto; in patria sognano una coppia stellare con Messi ai prossimi mondiali, tra l’altro è arrivata anche la benedizione del fuoriclasse blaugrana che ha definito Paulo un giocatore fenomenale.

Intanto Dybala continua ad allenarsi e giocare con grande serenità, caricandosi il peso dell’attacco sulle sue spalle e svolgendo un lavoro pazzesco per tutta la squadra; sotto gli occhi di tutti anche la crescita a livello tattico: ha rivoluzionato il ruolo di seconda punta. Nel 3-5-2 i suoi movimenti sono fondamentali, sfruttando la sua velocità e la capacità di smarcamento i centrocampisti hanno maggiore spazio per inserirsi in area; lavora perfettamente con Mandzukic perché è un attaccante statico, che dà punti di riferimento e concede ancora più libertà al suo estro.

Insomma, cari signori, non esistono paragoni esiste semplicemente Paulo Dybala

Antonio Capizzi

 

 

ULTIME NOTIZIE