Generazione di Fenomeni – Rubén Neves, il futuro (economico) del Porto

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Rubén Neves è nettamente uno dei profili più interessanti del panorama internazionale. Nonostante la giovane età, classe 1997, ha già calcato stadi importanti e accumulato vari gettoni in Champions League. Il ragazzo del Porto è un perfetto play maker che sa abbinare l’eleganza di un regista puro alla forza di un mediano.

Nonostante i soli 180 cm mette tanti muscoli in campo. Un giocatore dotato di un lancio millimetrico e di un ottimo passaggio filtrante. Fornisce sempre un grande lavoro di copertura, sradicando palloni dai piedi degli avversari per poi far partire contropiedi micidiali.

Sin da quando fu notato all’Eruopeo Under 17, Rubén Neves è sembrato di tutt’altra categoria. Tra i vari giocatori lusitani era il leader di quella selezione ( nonostante 8/11 di quella squadra titolare fosse del Benfica, ndr ). Importante sui calci piazzati. Per lui già due assist nella fase a gironi di Champions.

Trattare con il Porto è sempre complicato. Il contratto di Neves scadrà nel 2019 con una clausola di 40 mln di euro. Gli ottimi rapporti tra Juve e Porto dopo l’affare Alex Sandro potrebbero favorire una eventuale trattativa, ma Marotta dovrà sborsare una cifra intorno ai 25 mln di euro per strappare l’infinito talento di Neves ai “Dragões”.

Alberto Gencarelli

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook