Llorente dice scudetto: “Ho ancora il cuore bianconero, tornerò presto a Torino”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il feeling non lo puoi spezzare, non si può dissolvere, cosi Fernando Llorente, che sta vivendo una nuova avventura con il Siviglia, non dimentica quei colori ai quali è ancora fortemente attaccato, e in un’intervista al Corriere dello Sport si racconta e dice la sua su molti temi a tinte bianconere. Parte subito forte Nando: Nel mio cuore sarò juventino tutta la vita. L’attaccante spagnolo passa, poi, ad analizzare il Bayern, prossimo avversario della Juve in coppa, e la situazione che avvolge Morata: La Juve in due partite può battere il Bayern. In Champions non deve essere un problema affrontare subito una squadra forte. Sono fiducioso. Alvaro che gioca poco è strano, di certo non sta passando un bel momento…ma state tranquilli: i gol arriveranno. Perché Alvaro è fortissimo. Spero realizzi 15 gol”.

FESTEGGIAMO – Non può mancare un accenno su un suo compagno di squadra finito nel mirino bianconero: Banega penso fino a giugno rimarrà con noi. Poi dovrà decidere se rinnovare o andarsene. È fortissimo. Possiede una personalità impressionante e con la palla tra i piedi è pazzesco. Potrebbe ricoprire alla perfezione il ruolo che una volta era di Pirlo. Il navarro conclude poi con una speranza: “È più difficile rivincere, a maggior ragione con tanti cambiamenti. E se succede… festeggerò pure io, o venendo a Torino o da Siviglia”.

Carlo Iacono (@CarloIacono7)