Moutinho, la concorrenza è serrata: in Russia pronti a fare follie per lui

Moutinho chiama, mezz’Europa risponde. Se pensavate ci fosse solo la Juventus sul portoghese, conviene che cambiate idea al più presto: perché i bianconeri non sono gli unici, e nemmeno in pole. Chi c’è davanti a tutti? Lo Zenit. E quindi Villas Boas.

LA PROPOSTA – Sì, l’ex Chelsea non ha esitato un secondo: appena ha saputo della volontà del centrocampista di cambiare aria, ha attivato tutti i suoi informatori per far sì che riceva le sue avances. Per ora ha destato il suo interesse – in attesa di altre proposte -, in futuro chissà. Quel ch’è certo, alla fine, è che anche lo stesso Monaco pare preferisca l’opzione russa: del resto sarebbero gli unici disposti a pagare una cifra importante, a differenza degli altri pretendenti – Juve in primis – pronti a strapparlo in prestito. Solo in prestito.

CONTROMOSSA – Ecco: la palla passa ora a Marotta. Che tra Gundogan, Banega e l’attuale regista del Monaco, sembra avere le idee chiarissime sul dove andare a parare. In mezzo c’è un gran bisogno di qualità, e Joao farebbe proprio al caso della banda di Allegri. Certo, a questo punto, Zenit permettendo. Col suo carico di soldi e lusso. Anche se in realtà un modo per superare tutto questo dovrebbe esserci: si chiama blasone. Spesso fa la differenza. E la fa negli uomini veri.