Sarri: “Roma candidata al titolo, è l’anti-Juve. Non sempre vince chi spende di più, ma…”

Il successo del suo Napoli contro il Legia, dopo la batosta contro il Bologna, ha fatto bene: “La risposta importante arrivata dalla vittoria nella gara di Europa League è stata per noi una prova di maturità fondamentale”, ha detto Maurizio Sarri in conferenza stampa. Ma, ora, la testa è alla sfida contro la Roma: “Siamo ottimisti per la gara di domani”, rivela il tecnico partenopeo.

“Della classifica ora non ci importa niente: sappiamo che per i napoletani è da sempre una gara importante, ci vuole il cuore. Forse è la gara più importante dell’anno”, ha aggiunto. “La Roma è una squadra importante, che ha investito tanto, con giocatori blasonati. Al momento, per spese e ambizioni, è l’antagonista naturale della Juventus”.

Sarri, infatti, mantiene un profilo basso e non parla di Scudetto: “È vero che i campionati non sono sempre stati vinti dalle squadre con i maggiori investimenti, ma non deve essere un alibi”, dice. “I risultati non devono farci pensare ad una squadra in crisi: rimane una squadra fortissima, una delle più forti pretendenti al titolo”.

Per questo motivo, domani non sarà facile: “Non penso che la mia squadra si senta favorita per la partita di domani. I favoriti secondo me restano loro, noi faremo la nostra partita”.