Siviglia-Juve, Top and Flop: Morata in cerca di sé stesso

Siviglia-Juve, Top and Flop: Morata in cerca di sé stesso


La Juventus conclude la fase a gironi di Champions League, a Siviglia arriva la prima sconfitta europea. Agli uomini di Allegri bastava un punto per assicurarsi il primato del girone ma il fato e il mancato cinismo hanno deciso che a vincere il gruppo D fosse il Manchester City; passano gli spagnoli grazie al gol dell’ex Llorente che con un colpo di testa batte Buffon che, fino a quel momento, aveva sbarrato la porta a tutti. Secondo posto che comporta un sorteggio in salita ma non obbligatoriamente proibitivo, l’urna di Nyon svelerà ciò il prossimo 14 dicembre. Ecco a voi Top and Flop:

Top, Dybala. Il gol in Champions tarda ad arrivare, ma non manca mai la prestazione e l’apporto di Paulo alla squadra. Bene in fase offensiva, serve a Morata l’occasione del possibile 0-1 e crea diverse situazioni pericolose; ottima gara dal punto di vista tecnico: alta percentuale di passaggi riuscita e bene nel fraseggio con Marchisio e Pogba. Vicinissimo al gol con un tiro delizioso che però si stampa sulla traversa, appuntamento con il gol rimandato. Paulo esce ancor più fortificato da questa partita, il suo miglioramento è ormai sotto gli occhi di tutti.

Flop, Morata. A inizio gara parte bene, cerca la profondità e crea superiorità numerica sfruttando le sue qualità di velocista. Col passare dei minuti, però, cala l’intensità diventando quasi un corpo estraneo rispetto alla manovra offensiva dei suoi compagni; hanno un peso specifico due errori sotto porta, il primo particolarmente grave considerando che Alvaro era completamente solo a due passi dalla linea di porta. Ciò conferma la mancata serenità dell’ex Real, il suo inizio di stagione era stato ottimo ma è innegabile registrare un calo sia fisico che tecnico. Da uno come lui tutto il popolo bianconero si aspetta molto, ma molto di più.

eva

RISULTATO FINALE: Siviglia-Juventus 1-0 (Llorente)

Antonio Capizzi

ULTIME NOTIZIE