La stella di Morata non brilla più. Lo spagnolo è autore di una prestazione "Horror"

La stella di Morata non brilla più. Lo spagnolo è autore di una prestazione “Horror”


Occasione mancata e missione fallita. Dopo esser tornata a volare in campionato con un filotto di cinque vittorie consecutive, la Juve vola a Siviglia per assicurarsi il primo posto nel Girone D di Champions e sperare così in un sorteggio soft agli ottavi. Allo stadio Ramon Sanchez-Pizjuan, contro gli spagnoli dell’ex Llorente, alla squadra di Allegri basta un pareggio per centrare l’obiettivo, basta un solo punto per confermarsi prima della classe, ma così non è, i bianconeri si ritrovano, infatti, sconfitti e secondi.

PERIODO NEROPessima la prova fornita dallo spagnolo Morata. Allegri per avere la meglio sugli uomini di Emery opta, ancora, sul 3-5-2, schierando Alvaro nel suo ruolo preferito, quello da centravanti. Lo spagnolo entra in campo con la voglia di spaccare il mondo, dopo le tante panchine accumulate nell’ultimo periodo, e pressa altissimo dai primi minuti, come un forsennato, sui difensori avversari cercando di rubare palloni e aiutare la squadra a conquistare il possesso. Durante i primi 20′ di gara il numero 9 si muove il più possibile e prova ad andare in profondità, beccandosi, però, qualche richiamo dal tecnico livornese che lo vuole più centrale e meno largo. Al 25′ lo spagnolo ha un’occasione d’oro per portare la squadra in vantaggio: Dybala trova un inserimento perfetto ed è imbeccato ad arte da un lancio millimetrico di Bonucci, l’argentino, poi, di testa appoggia in area dove Morata, tutto solo, divora incredibilmente un goal facile facile.

DOV’È FINITO IL VERO ALVARO ? – La rete sprecata a metà primo tempo ha un effetto devastante sulla prestazione dell’attaccante spagnolo. Il numero 9 sparisce dal campo, svolgendo il ruolo di attore non protagonista, e ogniqualvolta si ritrova palla fra i piedi abbassa la testa e tira dritto, come se si giocasse solo per la sua voglia di rivalsa. La performance scialba ed incolore si conclude, poi, con l’ennesima occasione sprecata, lo spagnolo, infatti, si ritrova sui piedi la palla del pari, al 91′, ma spara, a salve, su Rico. Che fine ha fatto Alvaro Morata? Se lo chiede Allegri, se lo chiedono i tifosi e forse se lo chiederà anche lui.

eva

Carlo Iacono (@CarloIacono7)

ULTIME NOTIZIE