Sacchi: "Scudetto? Sarri è bravissimo ma non chiedetegli l'impossibile"

Sacchi: “Scudetto? Sarri è bravissimo ma non chiedetegli l’impossibile”


Dopo anni di dominio bianconero in Serie A è ritornata l’incertezza e il calcio italiano vive uno dei periodi più equilibrati della sua storia recente, con tante squadre in pochi punti pronte a darsi battaglia. Non poteva mancare, allora, un’analisi di Arrigo Sacchi, intervistato dalla Gazzetta dello Sport. Il tecnico ex Milan, dopo essersi complimentato con Sassuolo e Fiorentina per il calcio da loro proposto, ha mostrato di non credere ad un Napoli da scudetto: “Sarri è l’ideatore e l’organizzatore di questo fenomeno, è bravissimo ma non chiedetegli l’impossibile. Ora a Napoli si sogna, ma solo un’impresa straordinaria gli consentirà di realizzarla. Purtroppo ha una rosa per quantità ed esperienza non paragonabile a Inter, Roma, Juve e Milan… I nerazzurri possono vincere in tanti modi, mentre Napoli e Fiorentina solo giocando meglio dell’avversario. Il Napoli per vincere non potrà mai prescindere dall’organizzazione e dalla velocità, pertanto sarà sempre costretto a giocare bene, perché ha un solo giocatore che può essere decisivo”.

I BIANCONERI – Infine non ha escluso dalla corsa scudetto gli attuali detentori del titolo: “Inoltre dovranno anche fare attenzione al ritorno della Juve di Allegri, che si colloca per idee di gioco a metà strada tra il duo Napoli-Fiorentina e gli uomini di Mancini. Ci attente un campionato incerto ed emozionante”.

Carlo Iacono

eva

ULTIME NOTIZIE