Raiola: “Pogba non è più una sorpresa, e Morata può giocare al Real…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Mino Raiola ha trattato diversi argomenti ai microfoni di Mediaset, tra cui la situazione di alcuni calciatori bianconeri e possibili obbiettivi di mercato. Ecco le sue parole:

POGBA -“Pogba non è più una sorpresa: ormai c’è un affermazione del suo talento, della qualità del suo gioco. L’anno scorso Paul ha deciso di rimanere ancora un anno alla Juventus: ha mantenuto la parola data, come la Juve ha mantenuto la sua. Lui si sente molto bene, in questo momento non pensa al futuro: si preoccupa del presente e quindi pensa solo alla Juve. Poi vedremo cosa succederà nel calciomercato estivo. Ma vi garantisco che a gennaio non si muove, perché non si vuole muovere, perché vuole portare a termine la sua esperienza alla Juve. È un giocatore che ha deciso sempre col cuore e poi vedremo cosa gli dirà di fare il cuore. L’anno scorso è rimasto, ci sta che decida di rimanere anche l’anno prossimo. Se vale ancora 100 milioni? L’anno scorso valeva 100 milioni, ora vale di più. Dovete chiedere a Agnelli e Marotta, ma se continua a giocare così, in Inghilterra si dice sky is the limit”.

MORATA -“La classe e lo stile per giocare nel Real Madrid ce l’ha”.

IBRAHIMOVIC -“L’estate scorsa un suo ritorno al Milan era molto difficile, per prima cosa perché c’era un accordo col Psg e Zlatan voleva rispettarlo. Adesso va in scadenza, vediamo cosa succederà. Un ritorno in Italia è difficile per il momento che sta passando il calcio italiano: siamo realisti, ci sono poche squadre che possono permettersi un top player come lui. Volendo l’affetto basta, ma quelle sono decisioni che prende il giocatore: se un giorno vorrà giocare gratis lo deciderà lui”. 

MKHITARYAN – “A gennaio il Borussia non se ne priverà: era un giocatore importante prima e ora è fondamentale per i meccanismi della squadra. Inoltre il Dortmund non ha bisogno di soldi, se andrà via lo farà solo a luglio. Può essere un regista avanzato ma anche un regista arretrato. Ha le caratteristiche di Pirlo e qualche grande allenatore gli ha già consigliato questo cambio di ruolo”. 

SFIDA SCUDETTO“Se la Juve continua a giocare così come ha fatto contro il City tornerà sicuramente. Mi piace molto la Fiorentina di Paulo Sousa, poi ci sono Inter, Napoli e Roma. Se lo giocano tutte e se Balo dovesse tornare in fretta anche il Milan potrebbe dire la sua”.

 

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook