Maldini: "Milan convalescente, ma la Juve resta la più forte"

Maldini: “Milan convalescente, ma la Juve resta la più forte”


Il suo Milan ha perso, contro una Juventus magari non bella, ma cinica. E Paolo Maldini, ai microfoni di Sky, definisce i rossoneri “una squadra convalescente che arriva da anni non belli”. Ma, nonostante tutto, sembra proprio che a Milanello non si riesca a ‘svoltare’.

Da Allegri a Inzaghi, passando per Seedorf, i cambi in panchina sono stati molti e con pochi risultati. Ora, però, tocca a Mihajlovic: “Dobbiamo dargli tempo”, dice Maldini. “Ci vuole tempo per ricostruire qualcosa di positivo, non sarà un lavoro rapido: per costruire una squadra vincente servono anni”.

La stessa Juve, nonostante venga da tre vittorie di fila, non vive il momento migliore della sua storia recente. Tante le motivazioni dietro la crisi bianconera, ma almeno s’inizia a respirare un minimo di fiducia nell’ambiente, grazie ai successi che iniziano ad arrivare. E anche Maldini è positivo: “La Juventus, forse, non è la stessa degli anni passati”, ammette. “Ma resta la squadra più forte in Italia. Può rientrare nella corsa allo Scudetto.

ULTIME NOTIZIE