Montolivo e Bonaventura in coro: "Battiamo la Juve, sarà la svolta"

Montolivo e Bonaventura in coro: “Battiamo la Juve, sarà la svolta”


Due interviste, due calciatori, due giornali diversi, ma lo stesso messaggio: il Milan può battere la Juve e una vittoria darebbe una svolta alla stagione. E’ questo il succo delle interviste di Montolivo (al Corriere dello Sport) e Bonaventura (a Tuttosport), con i due rossoneri convinti di poter battere Allegri allo Juventus Stadium. “La partita con la Juve sarà l’occasione per compiere un ulteriore passo avanti e dimostrare maturità”, dice Montolivo. “Veniamo da un momento positivo. Un successo contro la Juve non vale solo per la classifica, porta anche fiducia, entusiasmo, autostima. Puntiamo a dare un nuovo segnale al campionato“.

Il capitano rossonero analizza la componente tattica: “Non dovremo concedere spazi tra le linee ai loro giocatori di qualità. La squadra dovrà rimanere corta, non importa se nella loro trequarti o nella nostra: abbiamo giocatori che possono fare male in contropiede”. In estate si era parlato di un trasferimento alla Juve: “Andare in bianconero? No di certo, nonostante le voci di quest’estate non c’è stato nulla. Marchisio? E’ un amico, lo stimo molto, è completo e sa associare qualità e quantità: è un giocatore di livello. La Juve ha un collettivo da paura, ma domani affronteranno il Milan: sarà dura anche per loro!”.

A Montolivo fa eco Bonaventura: “Vogliamo vincere per dare un segnale forte al campionato. Non è ancora una sfida decisiva, ma il Milan non può sbagliare certe partite. Cos’ha la Juve che manca al Milan? Niente, visto che hanno meno punti di noi”.

ULTIME NOTIZIE