Radar Juve: primo gol stagionale di Pasquato, terzo assist consecutivo di Schiavone

Una vera e propria colonia bianconera sta facendo le fortune del Livorno capolista in Serie B. A tenere alta la bandiera della Juventus nel turno infrasettimanale ci hanno pensato Cristian Pasquato, al suo primo gol in maglia amaranto, e Andrea Schiavone, al suo terzo assist consecutivo. Vediamo come si sono comportati nel dettaglio:

Nicola Leali (Frosinone): Prestazione più che sufficiente per il giovane portiere nell’1-1 contro la sua Juventus. Nulla può in occasione del tiro di Zaza deviato da Blanchard, per il resto si fa trovare sempre pronto sulle conclusioni dei bianconeri.

Carlo Pinsoglio (Livorno): Prestazione insufficiente per l’ex portiere del Modena nella vittoria del Livorno in casa della Ternana per 3-2. Osserva la palla insaccarsi in occasione del secondo gol degli umbri, pensando che il cross di Belloni finisca fuori. Al quarto d’ora della ripresa, invece, esce e salva su un’incursione in cui la difesa era stata tagliata fuori.

Andrea Schiavone (Livorno): Prestazione più che sufficiente per l’ex capitano della Juventus Primavera. Suo il cross che Vantaggiato traduce in gol al 46’.

Cristian Pasquato (Livorno): Migliore in campo insieme a Vantaggiato nella vittoria contro la Ternana. Nel primo tempo è un po’ schiacciato, prova una bordata dalla lunga distanza ma la palla finisce poco sopra la traversa. Nella ripresa Panucci lo decentra, aprendo così gli spazi con maggior facilità. All’86’ spara un destro imparabile, segnando il suo primo gol con la maglia degli amaranto.

Vincenzo Fiorillo (Pescara): Ha evidenti responsabilità sul gol di Gabionetta nell’1-1 contro la Salernitana, ma si riscatta sul finale con due ottime parate.

Stefano Beltrame (Pro Vercelli): Prestazione sufficiente per l’ex Bari nella sconfitta della Pro Vercelli in casa del Brescia per 2-0. Piuttosto intraprendente, è lui che prende in mano la manovra nel momento più duro della gara.

Alberto Cerri (Cagliari): Prestazione più che sufficiente per l’attaccante emiliano nella vittoria del Cagliari in casa dell’Entella per 3-1. Non segna, ma fa vedere tutto il suo ampio repertorio: protegge palla, fa sponda di testa e apre la difesa avversaria. In diverse occasioni impegna il portiere avversario e si procura il rigore che Farias trasforma al 67’. Esce al 79’ stremato e vittima dei crampi.

Lorenzo Rosseti (Cesena): Entra al 56’ della vittoria casalinga del Cesena nel derby contro il Modena per 2-0 al posto di Djuric. Prestazione sufficiente la sua.

Leonardo Spinazzola (Perugia): Entra al 46’ del match tra Spezia e Perugia, vinto dai liguri per 1-0, al posto di Rossi. Ha talento e qualità da invidiare, e nella ripresa dà una grossa mano alla squadra a farsi vedere in avanti.

Eric Lanini (Lanciano): Entra al 67’ dello 0-0 contro il Vicenza al posto di Di Francesco. Sulla sua testa, praticamente all’ultimo secondo, arriva la palla della vittoria. La spreca per poco, ma dimostra di poter essere sempre pericoloso.

Pol Garcia Tena (Como): Prestazione sufficiente per il difensore nello 0-0 tra Como e Trapani. Segue in maniera ordinata l’andamento della retroguardia lariana.

Mauricio Isla e Paolo De Ceglie (Marsiglia): Prestazione sufficiente per entrambi nell’1-1 fra Tolosa e Marsiglia. Il valdostano esce al 77’ per far posto a Mendy.

Zoran Josipovic (Lugano): Entra al 70’ dello 0-0 tra Lugano e Zurigo al posto di Rossini, ma non riesce a incidere sul risultato.

Non hanno giocato: Federico Mattiello (Chievo), Alberto Brignoli (Sampdoria), Luca Marrone (Carpi), Marcel Buchel (Empoli), Cristian Bunino (Livorno), Fausto Rossi (Pro Vercelli), Gregorio Luperini (Pro Vercelli), Andrés Tello (Cagliari), Hordur Magnusson (Cesena), Kingsley Coman (Bayern Monaco).

Alfredo Spedicato (@AlfredSped)

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

Preferenze privacy