La freccia Cuadrado disorienta il Grifone: è lui il migliore tra i bianconeri

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Dopo la vittoria col City arrivano, finalmente, anche i primi tre punti in campionato. Una Juventus ancora lontana parente di quella della passata stagione, ma finalmente in grado di conquistarsi una vittoria anche in campionato. La rinascita però è anche, e soprattutto, merito di uno dei nuovi innesti arrivati dal mercato estivo: Juan Guillermo Cuadrado.

IMPRENDIBILE – Partita difficile quella contro il Genoa, con la squadra di Gasperini che gioca un buon calcio ed è capace di creare grattacapi, anche se non troppi, alla Vecchia Signora. I bianconeri però hanno il numero 16 come arma in più nel proprio arsenale, che anche quest’oggi ha disputato una gara di alto livello e si è giustamente guadagnato la palma del migliore in campo. Con le sue accelerazioni improvvise il colombiano è sempre stato in grado di mandare in crisi la retroguardia rossoblu, saltando facilmente l’uomo e proponendosi a supporto del resto del reparto offensivo juventino. Grazie alla sua tecnica e la sua rapidità la difesa genoana traballa, in tal modo l’attaccante riesce anche a procurare l’espulsione di Izzo per seconda ammonizione, dopo averlo bruciato con un gran guizzo ed essersi lanciato a rete. Di conseguenza partita in discesa per la Juventus, che ha potuto facilmente gestire il vantaggio.

SI PIEGA MA NON SI SPEZZA – Cuadrado si conquista dunque il maggior merito per la vittoria bianconera, anche se non riesce ad incidere imprimendo il proprio nome sul tabellino del match. Ci prova soltanto all’ 80′ con un tiro che esce di poco sul lato sinistro della porta difesa da Lamanna. Per il resto tanta corsa ed energia, risultando un pericolo costante per il Genoa, non perfetto in difesa. Nel primo tempo il colombiano si fa anche paura alla Signora stessa, mettendo male il piede sul terreno di gioco e facendo presagire il peggio, scongiurando però, fortunatamente, qualsiasi tipo di pericolo, rialzandosi e continuando a giocare normalmente. La freccia bianconera dimostra così anche la sua tenacia e resistenza fisica, che lo contraddistingueranno per tutti i 90 minuti.

Prestanza, velocità e propositività. Queste le chiavi per il gran match di Juan Cuadrado, che si sta ritagliando sempre di più un posto da titolare nel nuovo 4-3-3 di Massimiliano Allegri. Aspettando di rivederlo esultare al primo gol in bianconero, la Juventus si gode il nuovo beniamino, che a suon di scatti dribbling sta letteralmente conquistando il cuore dei tifosi. Alla faccia del Chelsea e dello Special One.

Mattia Riccio (@MattRiccio11)

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI