Roberto Carlos: “Alex Sandro può essere il mio erede. Difende, attacca e crossa da paura!”

Ancora nemmeno un minuto in gare ufficiale con la maglia della Juventus, ma già tante responsabilità e aspettative: Alex Sandro dovrà dimostrare di valere i 26 milioni di euro che la Juventus ha pagato al Porto in estate. Un esterno di potenza fisica, qualità e spinta che dovrà essere il vero valore aggiunto sulla corsia sinistra per le prossime stagioni. Un pendolino instancabile pronto ad arrivare sul fondo e fornire cross interessanti agli attaccanti: qualità, che già ai tempi del Santos, hanno assegnato al neo numero 12 della Juventus l’etichetta di “nuovo Roberto Carlos”. Ed è lo stesso Roberto Carlos, in un’intervista esclusiva rilasciata ai colleghi di Tuttosport, a commentare il paragone col nuovo acquisto bianconero:

IL MIO SUCCESSORE – “E’ vero, mi somiglia. E se continua così può diventare il mio successore. Vedrete, rimarrete soddisfatti. Alex Sandro è un terzino tecnico e moderno, uno che difende ed attacca”.

UN VANTAGGIO PER GLI ATTACCANTI – “Non calcia come me, anche perché sono in pochi a possedere il mio tiro (ride ndr), ma nei cross è più preciso di quanto lo fossi io. I suoi traversoni, tesi e forti, sono sempre degli assist interessanti per gli attaccanti. Un bel vantaggio per Mandzukic e Morata”.

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

Preferenze privacy