Roberto Carlos: “Alex Sandro può essere il mio erede. Difende, attacca e crossa da paura!”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Ancora nemmeno un minuto in gare ufficiale con la maglia della Juventus, ma già tante responsabilità e aspettative: Alex Sandro dovrà dimostrare di valere i 26 milioni di euro che la Juventus ha pagato al Porto in estate. Un esterno di potenza fisica, qualità e spinta che dovrà essere il vero valore aggiunto sulla corsia sinistra per le prossime stagioni. Un pendolino instancabile pronto ad arrivare sul fondo e fornire cross interessanti agli attaccanti: qualità, che già ai tempi del Santos, hanno assegnato al neo numero 12 della Juventus l’etichetta di “nuovo Roberto Carlos”. Ed è lo stesso Roberto Carlos, in un’intervista esclusiva rilasciata ai colleghi di Tuttosport, a commentare il paragone col nuovo acquisto bianconero:

IL MIO SUCCESSORE – “E’ vero, mi somiglia. E se continua così può diventare il mio successore. Vedrete, rimarrete soddisfatti. Alex Sandro è un terzino tecnico e moderno, uno che difende ed attacca”.

UN VANTAGGIO PER GLI ATTACCANTI – “Non calcia come me, anche perché sono in pochi a possedere il mio tiro (ride ndr), ma nei cross è più preciso di quanto lo fossi io. I suoi traversoni, tesi e forti, sono sempre degli assist interessanti per gli attaccanti. Un bel vantaggio per Mandzukic e Morata”.

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook