Witsel resta il piano B. Ma il Milan fa sul serio

Witsel resta il piano B. Ma il Milan fa sul serio


Alle 12 la Juventus saprà se Julian Draxler arriverà o no (qui tutti gli aggiornamenti), ma intanto i dirigenti si cautelano. Se il tedesco dovesse scegliere il Wolfsburg, a quel punto servirebbe un piano B su cui buttarsi, con pochissimo tempo a disposizione. Il Piano B ha un nome e un cognome: Axel Witsel. L’interesse bianconero per il belga non è certo un segreto.

CONTATTI – Da tempo la Juve è in contatto con l’entourage del giocatore e c’è già un accordo di massima. Trattare con lo Zenit potrebbe essere un po’ più complicato, ma per 25 milioni i russi dovrebbero cedere senza problemi. Marotta aveva ben preparato il terreno, per essere pronto in qualsiasi caso, ma nelle ultime ore la concorrenza si è fatta più agguerrita e rischia di far saltare i piani bianconeri.

I GIORNI DEL CONDOR – La concorrenza ha le fattezze di Adriano Galliani e si chiama Milan. I rossoneri sono usciti allo scoperto con le dichiarazioni dello stesso amministratore delegato, che ha pubblicamente ammesso l’interesse per il belga. “Ma è molto difficile”, ha aggiunto. Questi, tuttavia, sono i giorni del condor. Galliani spesso ha piazzato grandi colpi sul gong ed è quindi doveroso stare in allerta.

LA VOLONTA’ DI WITSEL – Indiscrezioni delle ultime ore parlano anche di una telefonata tra Witsel e De Jong per informarsi sul Milan e qualcuno è arrivato a scrivere che il centrocampista snobberebbe la Juve, volendo solo il Diavolo. Indiscrezioni che stonano con le informazioni in nostro possesso, secondo cui il giocatore ha come priorità giocare la Champions League, e questo al Milan non sarebbe possibile. Va detto, però, che i rossoneri sembrano più convinti della Juve dall’acquisto e questo è decisamente un punto a loro favore.

Edoardo Siddi