Addio Juve, la possibilità c’è: cessione da 70 milioni

Per la permanenza del big è necessario un ridimensionamento dello stipendio, ma le parti sono lontane. Potrebbe partire in estate. 

Si prospetta un calciomercato molto movimentato in casa Juve, dove Cristiano Giuntoli e colleghi stanno da tempo lavorando per assestare i conti delle casse bianconere, pur cercando di mantenere alto il livello della rosa. Con Thiago Motta ormai ufficializzato, è tempo di concentrarsi sui giocatori, ma la situazione risulta parecchio problematica con gli stessi tesserati bianconeri. La situazione riguarda due top player, Federico Chiesa e Dusan Vlahovic, con l’italiano momentaneamente in stand-by per le voci di mercato che lo riguardano.

C’è da dire, però, che Cristiano Giuntoli ha proposto a entrambi i giocatori una riduzione dello stipendio, alquanto oneroso, per proseguire l’esperienza alla Juve. Focalizzando l’attenzione sull’attaccante serbo, attualmente Vlahovic reperisce uno stipendio di 12 milioni l’anno, con un contratto in scadenza nel 2026. Cifra che la Juventus vorrebbe diminuire, arrivando a 8 milioni e prolungando il contratto fino al 2028. La proposta è stata rispedita al mittente, dunque bisognerà trattare per far sì che l’avventura in bianconero di Vlahovic prosegua.

Vlahovic può essere ceduto, si attendono offerte: occhio alla Premier

A questo punto, se il serbo vuole continuare a guadagnare questa cifra importante, non è da escludere la cessione già in questa finestra di mercato. Solo una squadra estera può permettersi un ingaggio così alto, e le prime sirene arrivano dalla Premier. Vista la situazione, i club inglesi si stanno movimentando per affondare il colpo. L’Arsenal sembrerebbe in vantaggio.

Juve: possibile cessione di Vlahovic a 70 milioni
La Juve valuta la cessione di Vlahovic (Ansa Foto) – spazioj.it

L’Arsenal chiama un attaccante. L’interesse iniziale verso Sesko è scemato dopo il suo rinnovo con il Lipsia e adesso i Gunners puntano Vlahovic. La Juventus potrebbe cederlo alla modica cifra di 70 milioni, la stessa che l’Arsenal avrebbe investito per Benjamin Sesko. È sempre più concreta, dunque, l’ipotesi di un addio imminente di Dusan Vlahovic. Chi prenderebbe il suo posto?

Thiago Motta potrebbe giocare un ruolo decisivo in questo senso: con la situazione Zirkzee-Milan ancora in ballo, potrebbe inserirsi la Juve nella corsa all’attaccante. Le pretese economiche dell’agente di Zirkzee sono ritenute troppo alte dalla società milanese, che non sembra disposta a pagare i 15 milioni richiesti. Ecco che la Juve si aggiunge, anche perché i contatti con l’agente in questi giorni sono sempre più intensi. Kia Joorabchian, agente di Zirkzee, è lo stesso di Douglas Luiz, ormai a un passo dalla Juve.

La volontà dell’attaccante olandese è di rimanere in Italia, ma sarà il tempo a decidere se giocherà al Milan o alla Juventus. Attualmente, l’affare Juve-Zirkzee rimane solo un’ipotesi lontana.

Impostazioni privacy