Juve, rinnovo Rabiot: fissata la deadline, tutto deciso

Tiene banco la questione rinnovo di Adrien Rabiot, che però nei prossimi giorni giungerà al termine.

A Torino, sponda bianconera, c’è la voglia di tornare ad essere competitivi e combattere ad alti livelli nella prossima stagione. Quest’anno la classifica diceva 71 i punti in 38 gare di campionato con 19 vittorie, che per un club come la Juventus sono decisamente poche. Ad addolcire un’annata complicata la vittoria della Coppa Italia, a cui poi è susseguita la vicenda Allegri. Il tecnico livornese è stato esonerato a causa dei suoi comportamenti e verrà sostituito da Thiago Motta, che verrà ufficializzato la prossima settimana. L’arrivo dell’allenatore ex Bologna sembra aver ridato entusiasmo ai tifosi, che sperano nell’inizio di un ciclo vincente.

Visto l’arrivo di un nuovo tecnico e i numerosi impegni previsti nella prossima stagione, la Juventus sarà una delle squadre più attive nella prossima finestra di mercato. Già ora ci sono movimenti alla Continassa, testimoniati  dalla recente cessione di Kaio Jorge al Cruzeiro. In bilico anche la posizione di giovani come Soulé e Huijsen che potrebbero essere ceduti per aumentare il budget mercato. Da non sottovalutare è anche il discorso rinnovi, con la questione Rabiot che è al centro delle discussioni del pianeta Juve.

Juventus, ultimatum per il rinnovo di Rabiot

Come riportato da Leggo Milano la Juventus è in pressing su Adrien Rabiot. Il DS Giuntoli vuole una risposta da parte del centrocampista francese sulla proposta di rinnovo. All’ex PSG, in scadenza a fine giugno, è stata concessa ancora una settimana per prendere una decisione. La Vecchia Signora offre al classe 1995 un biennale con opzione fino al 2027 con un ingaggio pari a 7.5 milioni annui (grazie ai benefici del Decreto Crescita). Da non sottovalutare l’arrivo di Thiago Motta, che essendo stato compagno di Rabiot in Francia, potrebbe influire sulla decisione del giocatore.

Juve, deadline per il rinnovo di Rabiot
Adrien Rabiot, centrocampista francese della Juventus (LaPresse) spazioj.it

Ricordiamo che Rabiot è arrivato a parametro zero a Torino nel 2019 e con i colori bianconeri ha totalizzato 212 presenze, segnando 22 gol e fornendo 15 assist. Nelle ultime stagioni è diventato un perno della Juventus indossando più volte la fascia da capitano. Grazie alle sue prestazioni è anche entrato stabilmente nel giro della nazionale francese, con la quale ha ormai raggiunto quota 43 presenze.

Stiamo parlando dunque di una pedina fondamentale per la Juventus, che riesce a dare sostanza e dinamicità in mediana, oltre che un contributo in fase realizzativa grazie ai suoi continui inserimenti nell’area di rigore avversaria. La volontà del club è quella di continuare con il giocatore, che dunque avrà al massimo altri 7 giorni per decidere cosa fare del suo futuro.

 

Impostazioni privacy